L’azatioprina è un farmaco di prescrizione usato per trattare alcuni disturbi autoimmuni nei cani. Un sistema immunitario sano funziona per distruggere le minacce percepite come batteri, virus e altre sostanze nocive. Disturbi autoimmuni (o immuno-mediati) fanno sì che il sistema immunitario diventi iperattivo e inizi ad attaccare le cellule e i tessuti del corpo in modo inappropriato. Il trattamento per i disturbi autoimmuni comporta generalmente l’uso di farmaci come l’azatioprina per sopprimere il sistema immunitario iperattivo.

Come puoi rafforzare il sistema immunitario del tuo uccello naturalmente con il cibo

Cosa fa l’azatioprina?

L’azatioprina è un farmaco immunosoppressore noto anche con il marchio Imuran. Funziona sopprimendo le cellule che producono anticorpi, minimizzando la risposta immunitaria del corpo. Questo rende l’azatioprina un trattamento efficace per i disturbi autoimmuni.

L’azatioprina ostacola la formazione di purine, composti chimici necessari per creare DNA e RNA all’interno delle cellule. Il DNA è una parte essenziale della replicazione e della divisione cellulare nel corpo. Senza di essa, le cellule non possono riprodursi. L’azatioprina è particolarmente efficace nell’interruzione della rapida divisione cellulare, come quella che si verifica all’interno del sistema immunitario. In sostanza inibisce la capacità del corpo di produrre rapidamente le cellule che combattono le minacce percepite al corpo. Ecco perché funziona bene per sopprimere un sistema immunitario iperattivo. Tuttavia, può anche lasciare il sistema immunitario vulnerabile a minacce valide, come i germi.

Il veterinario può prescrivere azatioprina insieme a corticosteroidi come il prednisolone (che aiuta anche a sopprimere il sistema immunitario). In molti casi, l’obiettivo di aggiungere azatioprina al piano di trattamento è ridurre il più possibile il dosaggio di steroidi. Questo perché le potenziali complicanze derivanti dall’uso di steroidi sono spesso peggiori di quelle associate all’uso di azatioprina.

Leggi di più  Malattia di Chagas nei cani

La terapia con azatioprina viene in genere iniziata con una dose giornaliera e ridotta alla somministrazione a giorni alterni. Non deve essere interrotto improvvisamente se non specificamente raccomandato dal veterinario. Poiché il farmaco può essere assorbito attraverso la pelle, è importante indossare guanti durante la manipolazione. Le donne in gravidanza e le persone immunocompromesse non devono assolutamente essere esposte al farmaco.

Disturbi L’azatioprina può trattare

Esistono diverse malattie in cui l’azatioprina è un trattamento potenzialmente efficace.

  • Trombocitopenia immuno-mediata (ITP; distruzione piastrinica autoimmune)
  • Anemia emolitica immuno-mediata (IMHA; distruzione autoimmune dei globuli rossi)
  • Poliartrite immuno-mediata (artrite reumatoide)
  • Epatite cronica attiva (un tipo di malattia del fegato)
  • Malattia infiammatoria intestinale (casi gravi)
  • Miastenia grave (distruzione autoimmune delle giunzioni nervose / muscolari)
  • Lupus eritematoso sistemico
  • Pemfigo foliaceo e altre malattie autoimmuni della pelle
  • Alcuni tipi di cancro

Effetti collaterali dell’uso di azatioprina

I potenziali effetti collaterali del trattamento con azatioprina nei cani includono:

  • vomito
  • Diarrea
  • Perdita di appetito
  • letargo
  • Febbre
  • Aspetto pallido di gengive e altre mucose
  • Ingiallimento di gengive e altre mucose (ittero)
  • Lividi e / o sanguinamento (sangue nelle urine, sangue dal naso, sangue nelle feci)
  • Pancreatite
  • Tossicità epatica
  • Infezioni (a causa della soppressione del sistema immunitario)
  • Soppressione del midollo osseo

Soppressione del midollo osseo

In un cane sano, il midollo osseo genera nuove cellule del sangue. Quando c’è soppressione del midollo osseo, il corpo non è in grado di produrre un numero adeguato di nuove cellule del sangue. Ciò può portare ad anemia (globuli rossi bassi), leucopenia (globuli bianchi bassi), trombocitopenia (piastrine basse). Queste cellule del sangue hanno molte importanti funzioni nel corpo. Numeri inadeguati possono portare a problemi con la funzione degli organi, problemi di coagulazione del sangue e un sistema immunitario indebolito (lasciandoli sensibili alle infezioni).

Leggi di più  Prednisolone per cani

I cani trattati con azatioprina dovranno essere attentamente monitorati, soprattutto nelle prime fasi di utilizzo. Il veterinario controllerà frequentemente le analisi del sangue per cercare segni di soppressione del midollo osseo e altre complicazioni.

Considerazioni prima dell’uso di azatioprina per cani

Qualsiasi farmaco può avere effetti collaterali e altre complicazioni. Un farmaco come l’azatioprina, che sopprime la funzione immunitaria, può comportare gravi rischi. Tuttavia, se il veterinario ha prescritto azatioprina per il tuo cane, allora sente che i benefici superano i rischi. La malattia in trattamento può essere più pericolosa dei potenziali effetti collaterali.

L’azatioprina deve essere usata con cautela (o per niente) nei cani con una o più delle seguenti condizioni:

  • Anemia (basso numero di globuli rossi)
  • Leucopenia (basso numero di globuli bianchi)
  • Trombocitopenia (basso numero di piastrine nel sangue)
  • infezioni
  • Coaguli di sangue
  • Pancreatite (cronica o acuta)
  • Gravidanza
  • Linfoma maligno (tumore del sistema linfatico)
  • Nefropatia

Assicurati che il veterinario sappia quali altri farmaci stai somministrando al tuo animale domestico, poiché alcuni potrebbero interagire con l’azatioprina o aumentare i rischi associati ad altri farmaci.

  • ACE-inibitori come enalapril e benazepril
  • Aminosalicilati come sulfasalazina e mesalamina
  • Altri farmaci mielosoppressori come trimetoprim / sulfa e ciclofosfamide
  • Alcuni miorilassanti
  • Warfarin (un farmaco anticoagulante)

Non modificare mai i trattamenti prescritti dal tuo cane senza prima parlare con il tuo veterinario.