I gatti selvatici (un altro nome per i senzatetto che hanno vissuto tutta la vita fuori) sono nati allo stato brado e quindi hanno avuto pochissimi contatti con l’uomo. Molti amanti degli animali che si trovano in contatto con un gatto selvatico si chiedono se possono essere addomesticati, addestrati e alla fine accolti nella loro casa come animali domestici, in particolare se hai scoperto un gatto che vive all’aperto sia a freddo che a traffico pesante e / o ambiente potenzialmente non sicuro.

La buona notizia è che, sì, i gatti selvatici possono diventare il tuo nuovo amico felino vivente. Ma ci sono diversi passaggi molto importanti che devono essere presi per primi, poiché addomesticare un gatto selvatico non è certamente un compito per i deboli di cuore e richiederà un’enorme quantità di tempo e pazienza.

Cosa fare se hai trovato un gatto smarrito

Cosa fare se trovi un gatto selvatico

Sia che si sia trovato nel tuo cortile o che frequenti un particolare senzatetto in agguato nel tuo quartiere, se in qualche modo ti trovi in ​​compagnia di un gatto selvatico, ci sono alcuni passaggi che puoi adottare per garantire sia la tua sicurezza che il gattino di. Tieni presente che poiché questi gatti non hanno mai avuto il piacere di legarsi con un essere umano in alcun modo significativo, spesso considerano tutte le persone come grandi predatori e generalmente non hanno paura di agire di conseguenza mordendo, sibilando o persino graffiando o attaccando in altro modo.

Inoltre, non dovresti mai avvicinarti a un gatto che sembra malato, anche se probabilmente vuoi fare tutto ciò che è in tuo potere per aiutare il povero gattino. Se un gatto selvatico si è presentato in modo casuale alla tua porta sul retro, c’è una buona possibilità che abbia rabbia, ed è molto più sicuro chiamare il controllo locale degli animali ed evitare il rischio di essere morso o graffiato e richiedere cure mediche.

Leggi di più  Il modo migliore per smaltire la lettiera per gatti

Soprattutto, è importante che chiunque consideri di addomesticare un gatto selvatico sappia che probabilmente ci vorranno diverse settimane – o anche di più se hai trovato un gattino particolarmente sciatto – quindi la pazienza è della massima importanza.

Come domare un gatto selvatico

Esistono diversi fattori che determineranno la tua capacità di domare un gatto selvatico, tra cui l’età e la personalità del gatto, nonché i tipi di esperienze che il gatto ha avuto sulla strada (così come i precedenti incontri che hanno avuto con altri gli esseri umani).

Ma c’è una cosa che noi umani abbiamo nel nostro arsenale che aumenterà notevolmente le tue possibilità di addestrare un gatto selvatico – e questo è il cibo. È risaputo che i gatti selvatici sono stati addomesticati in primo luogo perché si sono accontentati dell’idea di avere accesso ai pasti regolari, quindi se stai pensando di domare un gatto selvatico nel tuo quartiere, vorrai iniziare stabilendo alcuni una specie di routine intorno al cibo. Ad esempio, assicurati di offrire un po ‘di cibo per gatti al gatto alla stessa ora e nello stesso posto ogni giorno, magari in una certa area della veranda o del patio.

Tuttavia, cerca di non stabilire un contatto visivo quando individua il gatto (come i cani, il contatto visivo può essere percepito come una minaccia). Invece, rimani fermo e tranquillo e siediti o stai in piedi tranquillamente nelle vicinanze generali mentre il gattino mangia. Dopo alcuni giorni, puoi iniziare a parlare con il tuo gatto con una voce calma e rassicurante.

Se sembra che il gatto stia abbassando la guardia e inizi a fidarsi di te, prova a spostare il cibo un po ‘più vicino a te ogni giorno. Puoi anche provare a offrire alcune prelibatezze insieme al pasto. È importante tenere presente che non vorrai toccare il gatto fino a quando non sei molto sicuro che lo consentirà; quando sei pronto a provarlo, prova ad allungare la mano per accarezzare il gatto senza fare movimenti improvvisi. Se il gatto si allontana dal tuo tocco, dagli alcuni giorni prima di riprovare. Prova anche a lasciargli annusare il dito in anticipo. Alla fine, puoi progredire gradualmente fino a accarezzare il gatto e persino a prenderlo delicatamente.

Leggi di più  Gatto selvaggio contro gatto randagio: qual è la differenza?

Sicurezza e altre considerazioni quando si porta a casa un gatto selvatico

Mentre il passaggio successivo può sembrare che tu possa finalmente aprire la porta al tuo nuovo amico felino, vorrai evitare di portarla dentro, in particolare se hai altri animali domestici (o bambini). Invece, porta il gatto dal veterinario per un controllo completo e le vaccinazioni (ovviamente, richiederà al gatto di fidarti di te abbastanza da metterlo in una cassa per il viaggio), oltre a essere sterilizzato o castrato. Questo passaggio può richiedere diversi tentativi, ma è assolutamente essenziale per la tua salute e sicurezza, nonché per il tuo nuovo gatto.

Se hai il chiarimento del veterinario e sei pronto ad accogliere il tuo nuovo gattino a casa, ti consigliamo di iniziare con uno spazio tranquillo, un po ‘appartato che è riservato solo per il gatto. Prendi in considerazione di arredare la nuova zona giorno del tuo gatto con alcuni alberi e torri per gatti, tiragraffi, nonché posti dove nasconderti e dormire. E, naturalmente, non dimenticare le basi come un cibo per gatti e una ciotola per l’acqua e una lettiera: fortunatamente, anche i gatti che hanno trascorso tutta la vita all’aperto possono generalmente afferrare il concetto abbastanza rapidamente.

Assicurati di mantenere brevi le tue interazioni fino a quando il tuo nuovo gatto sembra a suo agio con il suo nuovo ambiente. Con il tempo, il tuo nuovo gatto dovrebbe dimenticare le sue giornate in strada ed essere più che contento di rilassarsi e giocare a casa con la sua nuova famiglia.