HomePesci e acquarijessie sanders<Come trattare le passere nei pesci

Come trattare le passere nei pesci

Le passere dei pesci sono parassiti minuscoli e microscopici che possono irritare la pelle e/o le branchie di un pesce. Ci sono quattro generi principali di trematodi osservati nei pesci di allevamento che possono presentare segni clinici simili. Conosciuto anche come platelminti, questo parassita si verifica comunemente nei pesci d’acqua dolce, specialmente quelli senza adeguati protocolli di quarantena. Le trematodi possono verificarsi sia nei pesci d’acqua dolce che in quelli marini, ma richiedono protocolli di trattamento diversi. Il trattamento adeguato dipenderà dal genere del parassita, dalla sua strategia riproduttiva e dalla temperatura dell’acqua dell’acquario.

Cosa sono i Fluke?

I trematodi sono un nome comune per i trematodi monogenei o vermi piatti. Vivono sulla pelle o sulle branchie del tuo pesce e si nutrono di cellule e muco per sopravvivere, usando ventose e ganci di presa per attaccarsi ai tessuti. Alcuni trematodi si riproducono attraverso nascite vive mentre altri sono strati di uova.1 La corretta determinazione del genere del trematode sui tuoi pesci è utile per un trattamento adeguato, poiché solo alcune fasi della vita sono influenzate dai farmaci. Le passere sono molto comuni sulla maggior parte dei pesci allevati a livelli bassi e subclinici e si diffondono quando i pesci sono stressati da una cattiva qualità dell’acqua, una dieta povera o una quarantena impropria.

Video In primo piano

Sintomi di trematodi nei pesci

  • Bilance mancanti
  • Aspetto velato sulla pelle
  • Comportamento lampeggiante
  • letargia
  • Diminuzione dell’appetito
  • Morte improvvisa

Cause di trematodi

Le passere si trovano comunemente su molti animali domestici e pesci allevati a livelli molto bassi. A livelli così bassi e subclinici, i pesci sani sono in grado di impedire ai parassiti di replicarsi ad alta velocità e quindi non richiedono cure.

Leggi di più  Come trattare l'anemia nei pesci

Se un pesce è stressato, ad esempio a causa della scarsa qualità dell’acqua, di altre malattie, cattura, manipolazione o trasporto, il sistema immunitario del pesce viene soppresso e non è in grado di tenere a bada la maggior parte dei parassiti. I trematodi sono quindi in grado di riprodursi in modo più favorevole. La velocità di riproduzione dipende dalla temperatura dell’acqua; i trematodi si replicano molto rapidamente in acque più calde.1 I livelli di infestazione dipenderanno da quanti pesci ci sono da nutrirsi e se i trematodi sono strati di uova o portatori vivi. Il ciclo di vita del trematode è molto più rapido nelle specie portatrici di vita e quindi aumenteranno più rapidamente sui pesci.

Diagnosi di Fluke

Le passere vengono diagnosticate da un campione bioptico del muco cutaneo e/o delle branchie esaminate al microscopio. Questa è una procedura molto comune in qualsiasi esame fisico di un pesce.2 Nessuno può vedere i trematodi ad occhio nudo. I parassiti macroscopici dei pesci, quelli che possono essere visti ad occhio nudo, sui pesci da compagnia includono i pidocchi dei pesci e i vermi dell’ancora.

Bassi livelli di parassiti non giustificano necessariamente il trattamento a meno che i tuoi pesci non mostrino attivamente segni clinici. Alcuni pesci possono essere più sensibili a vari parassiti rispetto ad altri della loro stessa specie. La consultazione con un veterinario acquatico è altamente raccomandata al fine di ottenere una diagnosi corretta e un piano di trattamento appropriato.

Trattamento

Il trattamento per i trematodi varierà in base al tipo di acqua (acqua dolce o salata), al numero di pesci colpiti e alle dimensioni dell’acquario.2 La durata del trattamento dipenderà dal genere di trematode presente e dalla temperatura dell’acqua dell’acquario. I trematodi della deposizione delle uova richiedono periodi di trattamento più lunghi per garantire la rimozione di tutte le fasi della vita e anche l’acqua più fredda richiederà tempi di trattamento più lunghi. Consultare un veterinario acquatico per assicurarsi che la diagnosi sia corretta e che il trattamento sia appropriato.

Leggi di più  Come trattare l'anemia nei pesci

A seconda della situazione, il veterinario può consigliare un bagno medicato, farmaci per via orale, iniezioni o una combinazione di trattamenti. Le infestazioni gravi risponderanno più velocemente ai farmaci iniettabili. I farmaci per via orale dipenderanno dal fatto che i tuoi pesci mangino o meno. I trattamenti per il bagno possono distruggere la tua filtrazione biologica accuratamente coltivata se non somministrati correttamente.

Come prevenire i trematodi

Il metodo migliore per affrontare le infestazioni da trematodi è evitarle del tutto. Per prevenire le infestazioni da trematodi, fornisci ai tuoi pesci un ambiente a basso stress, indipendentemente dalla loro configurazione. Ciò include una buona qualità dell’acqua e pratiche di mantenimento, un’alimentazione corretta e nutriente e l’adesione a rigidi protocolli di quarantena per tutte le nuove aggiunte, piante e invertebrati inclusi.

Per una corretta quarantena, utilizzare un acquario completamente isolato con attrezzatura e filtraggio separati. Non permettere che l’acqua schizzi tra i sistemi e lavarsi le mani tra le rotazioni di manutenzione. A seconda della specie ittica e della temperatura dell’acqua, è necessario imporre un periodo di quarantena di quattro-sei settimane per tutte le nuove aggiunte di pesce. Ciò ti consentirà di identificare precocemente le malattie e di non infettare una popolazione più ampia. È significativamente più facile ed economico trattare solo pochi pesci nell’acquario di isolamento che in un acquario o uno stagno più grande.

Le passere sono contagiose per l’uomo o altri animali domestici?

Per fortuna, i trematodi monogenei non sono contagiosi per l’uomo o altri animali domestici. Sono parassiti rigorosamente acquatici e non possono sopravvivere fuori dall’acqua o penetrare nella pelle esterna dura. Lavati le mani prima e dopo aver maneggiato il pesce o la sua acqua per garantire un’igiene adeguata per te e il tuo pesce.

Leggi di più  Come trattare l'anemia nei pesci

Fonti degli articoli Point Pet utilizza solo fonti di alta qualità, inclusi studi sottoposti a revisione paritaria, per supportare i fatti all’interno dei nostri articoli. Leggi il nostro processo editoriale per saperne di più su come controlliamo i fatti e manteniamo i nostri contenuti accurati, affidabili e affidabili.

  1. Noga EJ. Malattia del pesce: diagnosi e trattamento. John Wiley & Figli; 2011.

  2. Roberts HE. Fondamenti di salute dei pesci ornamentali. Wiley; 2009.

Stefanie Binder
Amante della natura, ambientalista, veterinario.
RELATED ARTICLES