Il linguaggio del gatto va oltre le vocalizzazioni che tipicamente includono sibili, ringhi, chiacchiere e miagolii. Il linguaggio non verbale come la coda parla offre molti vantaggi rispetto alle vocalizzazioni. Inoltre, i suoni regalano la posizione di un gatto agli avversari, mentre la postura non può essere ascoltata. Per molti proprietari la comunicazione felina viene fatta principalmente attraverso le orecchie di un gatto, che contiene tonnellate di informazioni utili sull’umore di un gatto o sulla prossima linea d’azione.

I vari tipi di linguaggio non verbale nei gatti

La comunicazione non verbale dura più a lungo. Proprio come la lingua dei segni può essere sostenuta quasi all’infinito senza bisogno di fermarsi e prendere fiato, il silenzioso linguaggio semaforo dei gatti viene fatto attraverso le espressioni facciali e le posizioni del corpo. Gli occhi di un gatto del proprietario possono mostrare i sentimenti interiori dell’animale domestico.

Ad esempio, i gatti contenti e felici tendono ad avere occhi non dilatati che sono aperti o in qualche modo chiusi. I gatti che sono attualmente a proprio agio possono creare un contatto visivo e tenere uno sguardo con il proprietario per qualche istante. D’altra parte, i gatti che sono suscitati o si sentono aggressivi avranno una forma dell’occhio dilatata o costrittiva. 

Fortunatamente, i proprietari possono leggere l’umore di un gatto in ulteriori forme di linguaggio del corpo, ad esempio dal modo semplice in cui il suo gatto tiene le orecchie. Di seguito sono quattro diversi modi in cui i gatti esprimono i loro sentimenti attraverso le orecchie, da emozioni come curiosità e disagio all’agitazione e alla paura.

Orecchie di gatto curiose

Le orecchie rivolte in avanti che i gatti esprimono interesse. Questo serve anche a puntare il padiglione a forma di imbuto (flap esterno dell’orecchio) verso suoni interessanti, per raccogliere quante più informazioni possibili sulla situazione. I proprietari possono notare che anche durante i pisolini, il loro gattino tiene le orecchie puntate verso i rumori più sottili.

Leggi di più  Toxoplasmosi nei cani

Orecchie di gatto inquiete

Come un gatto si sente minacciato o a disagio, le orecchie si girano verso il lato. Sembrano un po ‘ali d’aeroplano che sporgono da ogni lato della testa del micio. Ciò aiuta anche a tamponare qualsiasi suono sconvolgente proveniente da quella direzione. Anche le orecchie rivolte lateralmente sono più protette. I proprietari possono considerare le “orecchie degli aeroplani” come primi segnali acustici per evitare che qualsiasi cosa abbia spinto il gatto a sentirsi minacciata.

Orecchie di gatto agitate

Le orecchie tremolanti indicano una crescente agitazione. Le orecchie rivolte lateralmente fluttuano o vibrano molto rapidamente, in una reazione involontaria all’eccitazione alta. Se il cane, la persona, l’altro gatto che causa l’eccitazione non vanno via, il gatto può avanzare verso la minaccia o l’attacco.

Orecchie di gatto arrabbiato o spaventato

I gatti timorosi o arrabbiati appiattiscono le orecchie strettamente alla testa. Ciò mantiene le orecchie fuori dalla gamma di artigli e denti, nella preparazione per la lotta o il volo. I gatti con le orecchie tagliate indietro attaccheranno quando i loro proprietari ignorano l’avvertimento.

Le orecchie sono semplicemente un barometro da gattino che può aiutare i proprietari ad anticipare ed evitare potenziali problemi. Quando il gatto di un proprietario agisce con un’aggressione accanita, può osservare le orecchie che girano di lato o la coda che batte, il che gli dirà quando fermarsi o fermarsi.