I vaccini sono qualcosa di cui i nuovi proprietari di gattini sono generalmente consapevoli a causa della loro frequenza regolare, ma con l’età dei gatti, le visite veterinarie e quindi le vaccinazioni iniziano a diventare meno comuni per i gatti. Se il tuo gatto adulto non vede il veterinario almeno una volta all’anno, può essere problematico non solo per la salute del tuo gatto, ma anche per motivi legali. I gatti adulti hanno bisogno di una varietà di vaccini e solo perché non ne hanno bisogno tutte le volte che i cuccioli non significano che non dovrebbero ancora riceverli.

Perché i gatti hanno bisogno di vaccinazioni?

Le vaccinazioni sono anche conosciute come e le immunizzazioni forniscono al sistema immunitario di un gatto una maggiore capacità di combattere efficacemente le malattie. Senza vaccini, i gatti non sono protetti da una varietà di malattie potenzialmente fatali con cui possono entrare in contatto per tutta la vita. Un vaccino in particolare è anche necessario a causa delle leggi statali.

Programma di vaccinazione tipico per gatti adulti

I cuccioli ricevono i loro primi vaccini a circa otto settimane di età e continuano a ricevere varie vaccinazioni ogni poche settimane fino a quando non hanno circa quattro mesi. Successivamente, non avranno bisogno di un vaccino fino a circa un anno dopo, quando saranno adulti.

Circa un anno dopo che un gattino ha ricevuto i suoi ultimi vaccini, sarà tempo di vedere il veterinario per un controllo annuale e i suoi potenziatori della vaccinazione. Dopodiché, il tuo gatto avrà comunque bisogno di un controllo annuale, ma i vaccini core di solito vengono somministrati solo ogni tre anni. A seconda dello stile di vita e del livello di rischio del gatto, i veterinari possono anche raccomandare vaccini non core, che dovranno comunque essere ricevuti ogni anno indipendentemente dall’età del gatto. L’eccezione a questo è il vaccino contro la rabbia che potrebbe essere necessario somministrare annualmente a seconda che si tratti del vaccino ricombinante o ucciso.

Leggi di più  Patella lussureggiante nei gatti

Vaccini di base per gatti adulti

L’American Association of Feline Practitioners (AAFP), l’American Veterinary Medical Association (AVMA) e l’American Animal Hospital Association (AAHA) raccomandano di somministrare alcuni vaccini a tutti i gatti indipendentemente dal loro rischio di esposizione. Questi vaccini vengono generalmente somministrati ogni tre anni ai gatti adulti che li hanno ricevuti come gattini. Poiché i gatti sono inclini a sviluppare tumori nei siti di iniezione, la frequenza del vaccino deve essere ridotta al minimo, ma la minimizzazione non deve essere interpretata erroneamente come evitamento. Ecco perché è importante seguire le raccomandazioni del veterinario per il programma di vaccinazione più adatto al tuo gatto.

  • Rabbia: Non solo la rabbia è fatale in quasi tutti gli animali non vaccinati che sono infetti da esso, ma il vaccino è richiesto anche dalla maggior parte delle leggi statali per tutti i gatti di età superiore ai sei mesi. Questo perché la rabbia è una malattia zoonotica e può diffondersi nell’uomo. Anche se il tuo gatto è solo un gatto al chiuso, la rabbia può essere contratta se un pipistrello entra in casa o se fugge all’esterno ed è esposto a un animale rabbioso. Potrebbe essere necessario somministrare un vaccino contro la rabbia ogni anno se viene utilizzato un vaccino ricombinante o ogni tre anni se viene utilizzato un vaccino contro il virus ucciso.
  • Herpesvirus 1 felino (FHV1): Parte di un vaccino combinato, l’FHV1 causa problemi respiratori e oculari nei gatti. Viene somministrato ogni tre anni nei gatti adulti.
  • Feline Calicivirus (FCV): Parte di un vaccino combinato, FCV causa gravi problemi respiratori e oculari, oltre a piaghe orali e occasionalmente zoppia nei gatti. È molto contagioso e esiste anche una forma mortale che provoca l’infiammazione degli organi principali. Viene somministrato ogni tre anni nei gatti adulti.
  • Virus della panleucopenia felina (FPV): Conosciuto anche come cimurro felino, FPV è altamente contagioso e può essere fatale. Sintomi gastrointestinali come vomito, diarrea e inappetenza sono comunemente osservati oltre alla morte improvvisa. Fa parte di un vaccino combinato con FCV e FHV1 che viene somministrato ogni tre anni nei gatti adulti.
Leggi di più  Cosa fare se il tuo gatto non riesce a urinare

Vaccini non core per gatti adulti

A seconda dello stile di vita specifico del tuo gatto, il tuo veterinario potrebbe raccomandare un altro vaccino. Questo vaccino è un vaccino non-core perché non tutti i gatti ne hanno bisogno, ma se lo fa il tuo gatto, sarà necessario ogni anno.

  • Virus della leucemia felina (FeLV) – Solitamente diffuso attraverso l’urina e la saliva dei gatti infetti, il FeLV causa problemi immunitari ed eventuale morte. È un vaccino annuale per gatti a rischio.

Alcuni altri vaccini sono stati occasionalmente raccomandati in passato, ma non sono più comuni nei gatti, anche se sono a rischio. Questi includono FIP, Bordatella, e Chlamydia vaccini.