I filtri a spugna sono in circolazione da quando è iniziata la conservazione dell’acquario. Tuttavia, molti proprietari di acquari non hanno idea di cosa sono usati o non sanno di esistere affatto. Sebbene i filtri in spugna non siano adatti per tutti i serbatoi, ci sono situazioni in cui sono perfetti.

Quali sono i filtri per la spugna?

I filtri a spugna sono esattamente ciò che il nome suggerisce, una spugna attraverso cui viene disegnata l’acqua dell’acquario. Questo fornisce una filtrazione meccanica, e una volta che la spugna ha maturato e cresciuto colonie batteriche, fornisce anche filtrazione biologica. Le spugne sono disponibili in una varietà di forme e dimensioni, così come le dimensioni dei pori. Ciò consente loro di adattarsi a una varietà di esigenze di filtrazione. Possono essere alimentati da una serie di metodi, tra cui pompe pneumatiche, powerhead o persino un altro tipo di filtro.

Filtro a spugna utilizza in un acquario

  • Carri armati
  • Ciotole Betta
  • Carri armati di gamberetti
  • Serbatoi ospedalieri
  • Nuova startup di acquari
  • Prefiltro per contenitori

Utilizzo di filtri a spugna per filtrazione delicata

I filtri a spugna sono eccellenti quando è necessaria una filtrazione sicura e delicata, come in un serbatoio di avannotti dove i giovani pesci potrebbero essere risucchiati dall’assunzione di filtri standard. Anche le specie ittiche come i Betta che non prosperano nelle forti correnti beneficiano di filtri a spugna. I gamberetti sono un’altra specie che richiede una filtrazione molto delicata piuttosto che un’assunzione forte che li aspira dentro. I filtri a spugna sono anche ottimi per i serbatoi ospedalieri, dove i pesci sono spesso deboli e non sono in grado di tollerare l’aspirazione più forte da un ingresso filtro standard.

Leggi di più  16 nomi classici che funzionano per qualsiasi cane

Filtri a spugna per un nuovo acquario

Un altro uso per i filtri a spugna è quello di far ripartire un nuovo acquario. Un filtro di spugna può essere eseguito su un acquario ben consolidato per diverse settimane o mesi per stabilire colonie biologiche. Una volta che il nuovo acquario è installato, la spugna matura può essere messa in un sacco d’acqua e trasferita direttamente nel nuovo serbatoio, mantenendo così i biologici. Ciò conferisce al nuovo serbatoio un’immediata spinta biologica, che a sua volta porta benefici al pesce nel nuovo acquario riducendo i picchi di ammoniaca e nitriti presenti in un nuovo serbatoio. Alcuni proprietari di acquari tengono un filtro spugna mall sempre in uno o più dei loro serbatoi principali, quindi sono pronti a creare un nuovo acquario o un serbatoio di emergenza.

Uso del prefiltro

I filtri a spugna funzionano bene come prefiltro sull’ingresso di un filtro a canestro. La spugna filtra una buona parte del particolato più grande, che mantiene intasato il contenitore. È molto più facile pulire o sostituire il prefiltro di spugna spesso, piuttosto che lacerare il filtro a canestro. In questo modo viene fornita anche una filtrazione biologica aggiuntiva, e la spugna è pronta per l’uso nella creazione di un acquario di emergenza in caso di necessità.

Quando si utilizzano filtri a spugna o con pompa d’aria, testa di alimentazione, filtro o un altro filtro, tenere presente che possono essere utilizzate più spugne. Questo non solo fornisce un’ulteriore capacità di filtraggio biologico e meccanico, ma ha anche il vantaggio di permettere di scaglionare la manutenzione in modo che non tutte le spugne vengano disturbate allo stesso tempo. Inoltre, dà al proprietario una spugna in più o due per seminare un nuovo serbatoio con, se lo si desidera.

Leggi di più  Cibo per cani senza cereali e malattie cardiache

Lato negativo di filtri a spugna

Il più grande negativo quando si utilizzano i filtri a spugna è la completa mancanza di filtrazione chimica. I filtri a spugna non hanno mezzi per includere i mezzi chimici, il che significa che possono solo fornire una filtrazione meccanica e biologica. Molti esperti ritengono che non sia un aspetto negativo, in quanto ritengono che la filtrazione chimica non sia tutto ciò che è incrinato essere. Certamente, un acquario con una robusta filtrazione meccanica e biologica ha il minimo bisogno di filtrazione chimica.

Un altro ovvio negativo con filtrazione a spugna è il fatto che non sono esteticamente accattivanti. Chi vuole una grande vecchia spugna che toglie l’attrattiva del loro acquario? Tuttavia, se il posizionamento è ben pianificato per l’installazione dell’acquario, l’aspetto può essere ridotto al minimo considerevolmente. Questo è particolarmente vero in un acquario ben piantato, che può nascondere la maggior parte delle attrezzature, tra cui un filtro di spugna.

Manutenzione del filtro spugna

I filtri a spugna sono relativamente facili da mantenere. La chiave è semplicemente ricordare di eseguire la manutenzione regolarmente. Il modo migliore per pulire una spugna è eseguire un cambio d’acqua e risparmiare parte dell’acqua appena rimossa. Immergere la spugna nell’acqua dell’acquario usato, quindi spremere delicatamente e rilasciare la spugna diverse volte per rimuovere il particolato raccolto. Se questo viene fatto ogni poche settimane, la spugna non si ostruirà mai completamente e durerà a lungo.

I filtri a spugna sono spesso usati in multipli, con due ingressi o semplicemente impilando una spugna sopra l’altra. Se ci sono più spugne, scaglionare il programma di pulizia, in modo che non vengano eseguite tutte contemporaneamente. Ciò ridurrà l’impatto sulle colonie biologiche e ridurrà al minimo il rischio di ammoniaca o di punte di nitrito dopo la pulizia.

Leggi di più  Cesky Terrier: Profilo della razza del cane