La toxoplasmosi è un processo patologico che può essere più familiare ai proprietari di gatti che ai proprietari di cani. Ciò non significa che i cani non siano a rischio di infezione, però. Per fortuna, possono essere presi provvedimenti non solo per impedire al cane di contrarre la malattia, ma anche per curarla.

Che cos’è la toxoplasmosi?

La toxoplasmosi è il processo patologico che è causato da un parassita protozoico (cioè monocellulare) chiamato T. gondii. Questo parassita può infettare qualsiasi animale a sangue caldo, inclusi cani, gatti e persone. Sebbene i cani possano essere infettati da questo parassita, non sono l’ospite definitivo. Quando un T. gondii un organismo infetta un cane che non può completare il suo ciclo vitale ma può comunque causare un’infezione generalizzata mentre si diffonde in tutto il corpo del cane.

Un cane viene infettato da T. gondii quando mangia un altro animale infetto o quando mangia feci di un gatto infetto. Una volta che il parassita entra nel tratto gastrointestinale del cane, si replica mediante clonazione e quindi migra dal sistema gastrointestinale e si diffonde in tutto il corpo del cane. I cloni replicati si raggrupperanno in cisti in vari tessuti e organi. Un cane infetto non può diffondere il parassita attraverso le feci.

Sintomi di toxoplasmosi

Poiché il parassita può diffondersi e incarnarsi ovunque in tutto il corpo, i sintomi dell’infezione sono vari e dipendono interamente da dove finisce il parassita.

Segni di toxoplasmosi nei cani

A seconda di dove si formano le cisti nel tuo cane, puoi vedere una delle seguenti in qualsiasi combinazione:

  • Febbre
  • vomito
  • Diarrea
  • Dolore addominale
  • Tosse / difficoltà respiratoria
  • itterizia
  • Convulsioni / tremori / andatura non coordinata / altri sintomi neurologici
  • Depressione
  • letargo
  • Debolezza muscolare
  • Paralisi parziale o completa
  • Perdita di appetito / perdita di peso
  • Infezioni / infiammazioni agli occhi
Leggi di più  Perla Danio

Puoi ottenere la toxoplasmosi dal tuo cane?

La toxoplasmosi è zoonotica e qualcosa che le persone possono contrarre, ma poiché i cani non sono ospiti definitivi e non possono liberare alcun parassita, sii certo che non puoi contrarlo dal tuo cucciolo. Le persone spesso contraggono il parassita dal consumo di carne infetta, cruda o poco cotta e dal non lavarsi dopo il giardinaggio. Se hai anche gatti, dovresti essere consapevole che i gatti, a differenza dei cani, sono in grado di liberare il parassita nelle loro feci. Quindi, quando si pulisce la lettiera, è necessario adottare buone abitudini igieniche per evitare di contrarre il parassita dal gatto.

Come diagnosticare la toxoplasmosi

Non è possibile formulare una diagnosi presentando i sintomi da soli. Ciò è in parte dovuto al fatto che i segni gastrointestinali derivanti da un’infezione acuta sono sintomi generici che potrebbero essere segni di una miriade di altre malattie e in parte perché i segni di un’infezione cronica possono variare a seconda della posizione del corpo in cui il parassita migra e si incapsula. Invece, viene fatta una diagnosi definitiva basata su una varietà di lavori di laboratorio tra cui analisi delle urine, analisi del sangue, prelievi spinali e test sierologici che esamineranno il livello degli antigeni del Toxoplasma. Le analisi del sangue possono mostrare un numero anormalmente basso di globuli bianchi (compresi neutrofili e / o linfociti), livelli anormalmente elevati degli enzimi epatici ALT e / o AST e in alcuni casi livelli anormalmente bassi di albumina. Un’analisi delle urine può mostrare proteine ​​anormalmente alte e la presenza di bilirubina. I test sierologici possono anche determinare se un’infezione è acuta o cronica e se un’infezione è attiva o inattiva.

Leggi di più  Grain Bake: i cinque minuti che il tuo uccello amerà

Trattamento

Sebbene la toxoplasmosi possa causare malattie cliniche, la maggior parte dei cani ha un sistema immunitario abbastanza robusto da impedire alle cisti di causare danni. In questi casi, il trattamento non è necessario. Se il cane inizia a manifestare sintomi, tuttavia, il veterinario prescriverà un ciclo di antibiotici. Gli anticonvulsivanti possono essere prescritti se il cane inizia a soffrire di convulsioni. Se il tuo cane diventa debilitato dalla toxoplasmosi, il veterinario potrebbe voler ricoverare in ospedale per la terapia del fluido IV e i farmaci per via endovenosa.

Come prevenire la toxoplasmosi

Per i cani che hanno un’esposizione limitata a gatti o lettiere per gatti, T. gondii viene spesso trasmesso attraverso l’ingestione di carne cruda o poco cotta. Cerca di impedire al tuo cane di cacciare o eliminare gli animali selvatici il più possibile. Se sei interessato ad alimentare il tuo cane con una dieta cruda, ci sono marchi e varietà liofilizzati commerciali sottoposti a un processo chiamato pastorizzazione ad alta pressione. Questo è un processo che uccide eventuali agenti patogeni all’interno del cibo senza effettivamente cucinarlo. Se dai al tuo cane frutta o verdura fresca come regalo o come parte di una dieta fatta in casa, assicurati che siano lavati correttamente prima di allattare.

Se il tuo cane condivide la sua casa con un gatto, potresti già essere consapevole della difficoltà di mantenere inaccessibile al cane la lettiera del tuo gatto. Tuttavia, le feci di gatto che contengono il parassita non sono immediatamente infettive. Deve sporcarsi nel corso di diversi giorni prima che le uova parassite all’interno siano in grado di causare infezioni. La pulizia quotidiana della lettiera può proteggere il cane dall’ingestione di feci infettive.

Leggi di più  Gli oli essenziali sono sicuri per i cani?

Sebbene la toxoplasmosi sia un processo patologico che è più spesso associato ai gatti, è qualcosa che può influenzare anche i cani. Con adeguate misure preventive e trattamenti, tuttavia, non è un processo patologico che i proprietari di cani debbano perdere il sonno. Parla con il tuo veterinario sui fattori di rischio che potrebbero influenzare il tuo cane e sui passi che puoi adottare per limitarli.