HomePesci e acquariPesci d'acqua dolce e acquariCome trattare le sanguisughe nei pesci d'acqua dolce

Come trattare le sanguisughe nei pesci d’acqua dolce

Le sanguisughe non sono un parassita molto comune nella maggior parte dei pesci d’acquario d’acqua dolce allevati in cattività. Se stai portando una specie selvatica, tuttavia, dovrai tenere d’occhio le sanguisughe, oltre ad altri parassiti selvatici. Per un trattamento efficace è necessaria una corretta identificazione da parte di un veterinario.

Cosa sono le sanguisughe?

Le sanguisughe sono in genere un tipo di verme che si attacca alla pelle di un animale e si nutre del sangue del loro ospite. Membri della sottoclasse Hirudinea all’interno del phylum Annelida, sono parenti stretti del lombrico. La maggior parte delle sanguisughe vive in acqua dolce, ma ci sono alcune specie che possono essere trovate nei sistemi marini.

Video In primo piano

Sintomi delle sanguisughe nei pesci d’acqua dolce

  • Sanguisughe che pendono dal corpo del pesce, nella cavità orale o nella cavità branchiale
  • branchie pallide
  • letargia
  • Aumento della respirazione
  • Galleggiabilità negativa

Le sanguisughe piccole potrebbero non essere visualizzate fino a quando non crescono di dimensioni. Eventuali linee nere in rilievo sul tuo pesce possono essere un colore normale, ferite traumatiche o una minuscola sanguisuga. Un esame fisico pratico del tuo veterinario determinerà se il difetto di colore è normale o un agente patogeno pericoloso.

La perdita di sangue può essere indicata da molti segni clinici tra cui branchie pallide, letargia, aumento della respirazione e permanenza intorno a fonti di ossigeno, come deflussi di filtri o calcoli aerei. L’anemia nei pesci può essere causata da molte cause diverse, le più comuni sono le carenze alimentari.

I disturbi dell’assetto sono molto comuni per molte cause di stress. I disturbi negativi dell’assetto sono comuni nei pesci a bassa energia, quando non possono assorbire abbastanza nutrienti o ossigeno. Con le infestazioni di sanguisughe, la perdita di sangue è la causa principale dei pesci letargici e dal galleggiamento negativo, semplicemente perché non hanno l’energia per nuotare.

Leggi di più  Il mio pesce Betta è troppo grasso?

Cause delle sanguisughe

Le sanguisughe entreranno nei sistemi di un individuo infestato che non è adeguatamente messo in quarantena. Possono nascondersi all’interno della cavità opercolare o orale di un pesce, rendendoli inizialmente difficili da notare. Per riprodursi devono essere presenti due sanguisughe. Sebbene siano ermafroditi, iniziano la loro vita come maschi, con le ovaie che crescono più tardi nella vita. A differenza di altri tipi di vermi, le sanguisughe possono riprodursi solo sessualmente e non possono rigenerare parti del loro corpo.

Trattamento

Se noti una sanguisuga sul tuo pesce, la rimozione fisica il prima possibile è il miglior trattamento. Se ti senti a tuo agio nel maneggiare il pesce, procedi lentamente e usa due reti per catturare il pesce in modo rapido ed efficiente. Tienili nella rete e usa un paio di pinzette per rimuovere la sanguisuga. Una volta rimossa la sanguisuga, è fondamentale che venga rimossa dal sistema o si attacchi a un altro pesce. Sappiate che se spremete la sanguisuga, potrebbe sgorgare una grande quantità di sangue!

Se non ti senti a tuo agio o non sei sicuro di maneggiare il pesce, chiama il veterinario acquatico locale. Cattureranno e sederanno in sicurezza i tuoi pesci per una facile rimozione delle sanguisughe. Durante un esame fisico sedato, il tuo veterinario sarà in grado di esaminare tutti gli orifizi dei tuoi pesci per assicurarsi che non ci siano sanguisughe aggiuntive sui tuoi pesci, in particolare nella cavità orale o nelle branchie.

Come prevenire le sanguisughe

Le sanguisughe sui pesci sono molto rare per tutti i pesci allevati in cattività. I pesci catturati in natura hanno maggiori probabilità di trasportare sanguisughe. Cerca di evitare di prendere qualsiasi pesce in natura per proteggere gli stock selvatici. Se prendi pesci dal tuo ruscello o lago locale, per favore sostituiscili nelle loro case e non portarli a casa con te.

Leggi di più  7 malattie comuni del pesce rosso

Se devi acquistare pesce catturato in natura, metti in quarantena tutti i nuovi individui per 4-6 settimane in un sistema separato e isolato. Utilizzare apparecchiature separate per tutti i sistemi e non consentire all’acqua di un sistema di schizzare in un altro. Tieni d’occhio le tue nuove aggiunte e se qualcosa inizia a sembrare sbagliato, una diagnosi rapida e un trattamento efficace sono la scommessa migliore per la sopravvivenza dei tuoi pesci. Si consiglia vivamente di avere a portata di mano le informazioni di contatto del veterinario acquatico locale nel caso in cui si abbiano domande o si abbia bisogno di aiuto rapidamente.

Le sanguisughe sono pericolose per l’uomo o altri animali domestici?

Le sanguisughe non sono parassiti molto discriminatori e possono facilmente attaccarsi agli esseri umani o ad altri animali domestici. Una volta rimossa una sanguisuga dal pesce, schiaccia la testa con le pinzette che hai usato per la rimozione. Tieni presente che potrebbe esserci uno zampillo di sangue quando lo fai. Il sangue di pesce non è dannoso per l’uomo o altri animali domestici, ma assicurati di lavare bene i siti di contatto con acqua e sapone. Se non uccidi la sanguisuga, c’è la possibilità che si attacchi a te, a un altro umano ignaro o a uno dei tuoi altri animali domestici.

Stefanie Binder
Amante della natura, ambientalista, veterinario.
RELATED ARTICLES