HomePesci e acquariPesci d'acqua dolce e acquariPidocchi nel pesce d'acqua dolce

Pidocchi nel pesce d’acqua dolce

I pidocchi dei pesci d’acqua dolce sono membri del genere Argulus. Questi parassiti macroscopici sono visibili ad occhio nudo e sembrano macchie grigie, marroni o verdi sulla pelle del tuo pesce. Una volta diagnosticato dal veterinario acquatico, il trattamento richiede un’attenta considerazione per assicurarsi che i pidocchi siano spariti per sempre.

Cosa sono i pidocchi nei pesci d’acqua dolce?

I pidocchi causano irritazioni alla pelle e possono provocare molto prurito al pesce. Possono diffondersi molto rapidamente in acqua calda e travolgere i tuoi pesci.

Sintomi dei pidocchi nei pesci d’acqua dolce

  • Puntini grigi o verdi delle dimensioni di una gomma da matita sulla pelle del tuo pesce
  • Puntini su tutto il pesce o condensa sugli attacchi delle pinne
  • Lampeggiante o prurito del pesce sul substrato e sugli elementi decorativi
  • Lividi o squame mancanti secondarie al lampeggiamento
  • Aumento della letargia
  • Diminuzione dell’appetito

Cause dei pidocchi

Esistono molte specie di pidocchi di Argulus, a seconda della posizione, della specie e della temperatura dell’acqua. Ci vogliono solo un pidocchio maschio e una femmina per iniziare rapidamente a replicarsi.

I pidocchi entreranno nel tuo sistema senza essere rilevati su un pesce infestato. Se non adeguatamente messo in quarantena, il tuo pesce e il suo basso carico di pidocchi si diffonderanno rapidamente in tutto il tuo sistema. I pidocchi giovanili sono microscopici e potrebbero non essere notati fino a quando non diventano adulti. Tenendo i nuovi pesci in quarantena, catturerai gli adulti prima che si diffondano e il trattamento sarà significativamente più semplice.

Leggi di più  Profilo della specie di ariete blu tedesco

Processo diagnostico

Sebbene i pidocchi siano macroscopici, avrai bisogno di un veterinario acquatico qualificato per prelevare campioni per assicurarti che non siano presenti ulteriori parassiti o processi patologici. I pidocchi trarranno vantaggio dai pesci deboli e possono replicarsi molto rapidamente, in particolare nei sistemi di acqua più calda. I pidocchi irritano la pelle del pesce e possono fornire un punto di ingresso ad altri parassiti e batteri.

Leggi di più  Koi: profilo delle specie ittiche

Nell’elaborare un potenziale caso di pidocchi, il veterinario dovrebbe occuparsi della chimica dell’acqua del tuo sistema e delle diete dei tuoi pesci. Il peggior fattore di stress per i pesci, la scarsa qualità dell’acqua, può indebolire la funzione immunitaria del pesce e consentire l’insorgenza più rapida di epidemie di pidocchi. Una dieta povera può anche indebolire le difese dei tuoi pesci. Nel trattamento di qualsiasi epidemia, un’adeguata cura e supporto attraverso la qualità dell’acqua e la dieta influiranno notevolmente sulle possibilità dei tuoi pesci di un completo recupero.

Trattamento

A seconda delle normative del tuo stato, saranno disponibili vari trattamenti per i pidocchi d’acqua dolce. Se il tuo pesce è gravemente coperto di pidocchi, la rimozione manuale sotto sedazione da parte di un veterinario sarà il primo passo. Da quel momento possono essere prescritti trattamenti a base d’acqua per trattare l’intero sistema. La durata del trattamento varia in base alla temperatura dell’acqua. La diagnostica completa per eventuali processi patologici aggiuntivi è fondamentale per sincronizzare correttamente le applicazioni dei farmaci.

Alcuni trattamenti contro i pidocchi dei pesci d’acqua dolce possono anche uccidere altri invertebrati e insetti nel tuo acquario o stagno. Potresti vedere un leggero picco di ammoniaca da questo processo di morte dopo l’aggiunta di farmaci.

Come prevenire i pidocchi

Il modo più semplice per curare i pidocchi è tenerli fuori dal tuo sistema. Dovresti mettere in quarantena tutti i nuovi pesci e invertebrati per 4-6 settimane prima di aggiungerli a un sistema preesistente. Questo è l’unico modo per garantire che nessuna malattia o parassiti dannosi danneggi gli attuali occupanti del serbatoio o del laghetto. Una corretta configurazione della quarantena richiederà un serbatoio o uno stagno fuori dal raggio di spruzzi del sistema attuale e tutte le apparecchiature separate. Monitora attentamente le tue nuove aggiunte e, se noti qualcosa che non va, inizia il trattamento o contatta il tuo veterinario acquatico per una diagnosi corretta e protocolli di trattamento efficaci. La tua pazienza sarà ricompensata e il tuo pesce ti ringrazierà.

Leggi di più  Profilo delle specie di pesci rossi della cometa
Leggi di più  Come prendersi cura dei pesci rossi

Le piante vive d’acqua dolce dovrebbero essere messe in quarantena per 2 settimane per interrompere i cicli vitali dei parassiti se trasportano i pidocchi. A meno che tu non possa verificare al 100% che le tue piante provengano da fonti prive di pesce, usa il periodo di quarantena per arricchire le tue nuove piante con fertilizzante e prepararle per entrare in un nuovo sistema dopo lo stress del trasporto.

Stefanie Binder
Amante della natura, ambientalista, veterinario.
RELATED ARTICLES