L’olio di cocco è un integratore che è cresciuto in popolarità negli ultimi anni. Ci sono molti presunti benefici per il suo utilizzo. È logico che alcuni proprietari di animali domestici stiano iniziando a chiedersi se l’olio di cocco non è solo sicuro per il loro cane, ma potrebbe avvantaggiare il loro cane nello stesso modo in cui potrebbe avvantaggiare le persone?

Che cos’è l’olio di cocco?

L’olio di cocco proviene da noci di cocco mature e può essere utilizzato sia negli alimenti che nei prodotti sanitari per l’uomo. È un trigliceride a catena media, acido grasso saturo. I trigliceridi a catena media (MCT), che includono anche olio di palmisti, vengono digeriti più facilmente rispetto ai trigliceridi a catena lunga (che includono olio d’oliva, olio di soia, olio di avocado e olio di pesce). In quanto tali, gli MCT sono una fonte migliore di energia rapida rispetto ai trigliceridi a catena lunga e hanno meno probabilità di trasformarsi in grasso nel corpo. Gli MCT possono essere composti da diverse catene di acidi grassi, tra cui acido caprilico, acido caprico, (entrambi i quali hanno dimostrato proprietà antifungine negli studi di laboratorio) e acido laurico (che ha dimostrato antifungini, antibatterici e anti- proprietà virali). L’olio di cocco può contenere acido caprilico, caprico e laurico, quindi è comprensibile che le persone siano entusiaste dei suoi potenziali benefici per la salute.

Quali sono i vantaggi dell’olio di cocco?

Le proprietà antibatteriche, antimicotiche e antivirali non sono gli unici potenziali benefici che possono essere visti con l’olio di cocco. Alcuni ricercatori ritengono che gli MCT trovati nell’olio di cocco possano aiutare nella digestione, curare i disturbi digestivi e possono anche aiutare con l’energia cerebrale e la cognizione nei cani più anziani. Può ridurre la tosse e aiutare a liberarsi delle palle di pelo. Alcuni proprietari che hanno cani che soffrono di patologie cutanee come punti caldi o prurito e secchezza cutanea hanno visto un miglioramento dei sintomi del loro cane quando usano l’olio di cocco per uso topico. Questi proprietari usano shampoo da banco realizzati con olio di cocco biologico e ricette per balsamo per zampe fai-da-te non solo per ottenere questi risultati, ma anche per aiutare a dare al loro cane un mantello lucido e lucido. Può anche aiutare con le funzioni metaboliche, aiutare nella perdita di peso e alleviare il dolore da artrite e migliorare la salute delle ossa. Tutti questi potenziali benefici fanno sembrare l’olio di cocco l’ultima cura miracolosa di tutti. Naturalmente la gente si ecciterebbe molto e vorrebbe usarlo, non solo per il proprio beneficio, ma anche per il proprio cane.

Leggi di più  I cani possono mangiare i peperoni?

Quindi, l’olio di cocco è sicuro per i cani?

Quindi ecco che arriva il rovescio della medaglia: Vi sono state solo ricerche limitate sui benefici dell’olio di cocco nell’uomo e ancor meno negli animali domestici. Quindi, mentre tutti i benefici sopra elencati sono riportati dai proprietari, sono tutte prove aneddotiche. Non qualcosa che viene effettivamente studiato in un ambiente controllato con una vasta popolazione di test che è ripetibile e rivisto da pari. Quindi, anche se il tuo amico amichevole del negozio di articoli per animali del vicinato può giurare un rimedio all’olio di cocco che ha funzionato sul suo cane, non c’è davvero modo di sapere se avrà lo stesso effetto sul tuo cane o no.

Come somministrare olio di cocco al tuo cane

Prima di tutto, consulta il tuo veterinario prima di usare l’olio di cocco: avranno istruzioni e consigli specifici su come incorporarlo nella tua routine con il tuo cane. Gli usi topici sono generalmente più sicuri e facili da amministrare. Puoi usare uno shampoo OTC con olio di cocco biologico o semplicemente applicarlo direttamente sulla pelle settimanalmente, lasciandogli il tempo di immergerti prima di risciacquare il cucciolo. Se accidentalmente hai esagerato con l’olio di cocco e il tuo cane si sente ancora un po ‘grasso dopo il loro risciacquo, puoi seguirlo con uno shampoo leggero e risciacquare.

Se vuoi dare l’olio di cocco al tuo cane per via orale, dovresti consultare il veterinario prima di iniziare qualsiasi cosa a casa. Saranno in grado di dirti un intervallo di dosi adeguato per iniziare, in modo da non dare accidentalmente troppo alla volta e finire con un disordine di grasso e diarrea sulle mani. Possono anche consigliarti sui rischi / benefici dell’olio di cocco orale se il tuo cane ha una storia di pancreatite, è incline ad ingrassare o se il tuo cane ha altre malattie o condizioni metaboliche che li fanno metabolizzare il grasso in modo inefficiente, come l’olio di cocco dato per via orale può esacerbare questi problemi.

Leggi di più  I cani possono mangiare i peperoni?

Indipendentemente dal fatto che tu voglia provare l’olio di cocco per via topica o orale nel tuo cane, ottieni sempre olio non raffinato (a volte chiamato vergine) piuttosto che raffinato. Se puoi olio di cocco spremuto a freddo, ancora meglio. Non tutti gli oli di cocco hanno lo stesso sapore. Alcuni possono avere un sapore più forte di cocco mentre altri possono essere un po ‘più insipidi, quindi potresti dover sperimentare con il tuo cane per vedere quale tipo gli piace di più, se somministrato per via orale.

Mentre molte ricerche e test devono ancora essere fatti per sapere esattamente come e se l’olio di cocco può beneficiare il tuo cane, ci sono molte prove aneddotiche che potrebbero aiutare coloro che soffrono di allergie cutanee o dolore artritico. Naturalmente, il tuo veterinario dovrebbe aiutarti a determinare se l’olio di cocco può essere utile per il tuo cane, quindi se vuoi provarlo, fissa un appuntamento prima di fare qualsiasi altra cosa.   

5 usi di olio di cocco per cani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here