Per quelli di noi che considerano i gatti come membri della nostra famiglia, è quasi inconcepibile che alcune persone non li gradiscano o li odino realmente. “Odio” è una parola forte da usare contro qualsiasi creatura vivente, specialmente un essere senziente, una categoria che abbraccia esseri umani, gatti e molti animali. Ma ci sono queste persone, più gentilmente conosciute come ailurophobes.

Certo, i gatti sono consapevoli di sé e sono in grado e disposti a comunicare sia i loro gusti che le loro antipatie. Spesso comunicano abbastanza vocalmente, e talvolta anche fisicamente, con un rapido schiamazzo con artigli tese quando troppo petting li stimola eccessivamente. I comunicatori animali usano queste caratteristiche per comunicare telepaticamente con gli animali, un’incredibile capacità per quelli di noi che guardano o leggono su famosi comunicatori di animali come Jackson Galaxy, la stella della famosa serie TV “My Cat From Hell” di Animal Planet.

Tuttavia, anche se possiamo capire perché alcune persone potrebbero non gradire alcuni tratti comuni della maggior parte dei gatti, per altri tratti, ci sono ragioni logiche, le ragioni non sono sempre colpa dei gatti.

  • 01 di 07

    Gatti randagi Cacca nei loro giardini

    Data la possibilità, i gatti faranno cacca nel ricco giardino terrestre. E sì, a volte quella cacca puzza in alto cielo. Mi ha sempre stupito che con il loro senso dell’olfatto superiore, i gatti potessero produrre una cacca così odorosa. In realtà, ci sono dei motivi: fuori, i gatti lasceranno la loro cacca scoperta come marchio territoriale per le informazioni di altri gatti. Inoltre, spruzzano abbondantemente le urine contro le porte per contrassegnare il loro territorio, anche se potrebbero esserci altri gatti che vivono all’interno. (O soprattutto se ci sono gatti che vivono dentro.Ho già affrontato l’ultimo problema, e causa due problemi separati quando i gatti interni osservano il gatto fuori da una finestra o odorano l’odore acre dell’urina:

    • Aggressione reindirizzata: quando un gatto domestico vede uno straniero nel suo cortile, per frustrazione, attaccherà il gatto più vicino, uno dei suoi coinquilini innocenti.
    • Spruzzatura territoriale: Per lo stesso motivo, se uno strano gatto ha l’audacia di spruzzare l’esterno di una porta, il gatto che vive lì segnerà d’istinto l’interno della stessa porta.
  • 02 del 07

    I gatti sono subdoli, astuti e manipolativi

    Essendo un amante dei gatti dedicato, posso capire perché gli altri possano non gradire il variegato uso di sotterfugi dei gatti per ottenere quelle cose che vogliono, di cui hanno bisogno o che pensano di aver bisogno. Posso anche entrare in empatia, avendo appena passato 10 minuti a cercare di chiedere gentilmente “ordine” – implorare cajole un calico gatto recalcitrante dalla mia sedia da scrivania così posso continuare questo articolo. Sono abbastanza seccato con lei al momento – non ha ancora imparato a non graffiare la mano che le dà da mangiare. Tuttavia, è diventata l’amante della manipolazione, e io mi innamoro ogni volta. Quindi non è difficile capire perché qualcuno con poca esperienza o conoscenza dei gatti possa diffidare delle loro motivazioni.

  • 03 di 07

    Alcune persone sono allergiche ai gatti

    È del tutto comprensibile il motivo per cui le persone con allergie ai gatti non possono sopportare di essere da nessuna parte vicino a loro. Non possono “odiare” i gatti, ma odiano il modo in cui il peliere dei gatti innesca i loro sintomi allergici, dal lieve raffreddore da fieno agli attacchi asmatici in piena regola.

    Altre persone che hanno vissuto con asma e gatti per tutta la vita possono comprendere ed entrare in empatia con queste persone. Questo scrittore lo fa per scelta e negli ultimi 19 anni perché scrivere di gatti è il mio sostentamento. Tuttavia, non consiglierei mai a nessun altro di seguire il mio esempio.

    Lo abbiamo fatto tenendo “open house” nel periodo in cui la nostra ex casa era sul mercato. Tutti i gatti erano confinati in una stanza con un cartello sulla porta che avvertiva quelli con allergie che c’erano gatti in quella stanza. Abbiamo anche fatto del nostro meglio per rendere la casa il più possibile a prova di allergeni e tenerla sempre in ogni momento.

  • 04 di 07

    I gatti uccidono gli uccelli

    È un dato di fatto che i gatti, essendo obbligati carnivori, sono predatori. È anche ampiamente riconosciuto il fatto che, sia che si tratti di gatti al coperto o solo in libertà, sia di animali selvatici e randagi, gli uccelli sono una delle prede preferite dai gatti, insieme ai topi. La popolarità diffusa del giocattolo da bacchetta da gatto da Bird attesta questo fatto.

    Questo non deve essere una situazione Win-Lose

    Gruppi come Alley Cats Allies e Alley Cat Rescue hanno stabilito protocolli per colonie di gatti selvatici per cure gestite. I gatti sono TNR e rilasciati nelle loro colonie. una parte vitale delle cure gestite è l’alimentazione dei gatti, che andrà molto lontano nel placare il loro desiderio di uccidere gli uccelli selvatici per il cibo. Alley Cat Rescue fa un passo avanti mettendo da parte quei gattini e giovani adulti meno selvaggi per il loro centro di adozione. Trovano affetto per sempre case per circa 250 gatti e cuccioli all’anno.

    Anche i proprietari di gatti possono fare la nostra parte

    I miei stessi gatti hanno catturato e ucciso uccelli negli anni passati, e non è una vista piacevole. La mia famiglia ama tutte le creature viventi su questo pianeta e crede di avere il diritto di vivere. Gli uccelli canori e gli uccelli selvatici dai colori vivaci portano alle nostre vite una gioia sia visiva che visiva e noi faremo di tutto per proteggerli dai nostri gatti.

    Poiché la nostra nuova casa ha un bel cortile con un patio, prato, fiori e molti alberi per uccelli e altri animali selvatici, quell’area è stata messa da parte come area di osservazione degli uccelli per la nostra fauna selvatica. Abbiamo tre fontane d’acqua di cemento sui piedistalli e abbiamo messo da parte gli alimentatori per i nostri scoiattoli, conigli, opossum occasionali e uccelli a bizzeffe, tra cui bluebirds, ghiandaie e cardinali colorati. abbiamo anche un alimentatore di colibrì su un supporto metallico. 

    Alla fine, aggiungeremo case per uccelli e materiale di nidificazione degli uccelli per completare il piacere degli uccelli, mentre allo stesso tempo forniremo più attività per i gatti da guardare. I nostri gatti amano davvero guardare gli uccelli attraverso la finestra della cucina e la nostra backdoor, anche più di quanto godano gli uccelli su Kitty T.V.

    Continua su 5 di 7 qui sotto.

  • 05 di 07

    Precedentemente morsicato o graffiato da un gatto

    Può darsi che queste persone particolari abbiano avuto un gatto in una volta, ma hanno rinunciato a causa di comportamenti graffianti o mordaci. O forse sono stati attaccati mentre visitavano un amico o un vicino. Aggressivi graffi e comportamenti mordaci vengono appresi molto presto nella vita di un gatto – probabilmente durante il gattino.

    I gatti a cui viene insegnato che le mani dell’uomo sono giocattoli, spesso mordono le mani dei loro proprietari quando diventano adulti. 

    Potrebbe essere troppo tardi per insegnare al nostro immaginario proprietario precedente del gatto, ma se insegniamo ai nostri gatti che il comportamento graffiante e mordace non è permesso, può solo servire da esempio ai nostri visitatori che ai gatti si può insegnare a non graffiare e mordere.

  • 06 di 07

    I gatti sono troppo indipendenti

    “Ho ottenuto una lezione di cat e ho avuto uno stile da gatto”
    Gatti randagi

    È difficile fare una dichiarazione generale su questo aspetto della personalità felina. Certamente, ho conosciuto gatti che erano molto distanti, gatti che desideravano intensamente e avevano bisogno di coccole e attenzioni, e gatti che si alternavano di tanto in tanto a questi stati d’animo.

    I miei lettori sembravano avere una mente simile alla domanda se i gatti fossero animali solitari. Due risposte:

    Non solitario

    Sono cresciuto in una fattoria, con un sacco di gatti. Ho visto i gatti cacciare un coniglio come un branco di leoni. Ho visto gatti dormire in un mucchio per il calore. Ho visto i gatti delle madri condividere i doveri nel sollevare cucciolate. E ho amato e amato dai gatti più di 50 anni della mia vita. I gatti non sono solitari. Solo una persona non osservante che consente ad altri, come “esperti”, il loro modo di pensare per loro potrebbe crederci (secondo me). 

    Quindi i gatti non sono (generalmente) asserviti agli umani, ciò li rende necessariamente solitari? Penso di no. Individualisti, forse, ma certamente non solitari!
    Ospite madre McCridhe

    No, non lo sono

    I gatti hanno molti neuroni specchio. La funzione dei neuroni specchio è quella di aiutare il cervello ad apprendere e navigare negli ambienti psicosociali. La percentuale di area del cervello dedicata al mirroring dei neuroni nei gatti è paragonabile alla percentuale negli esseri umani. 

    Ecco perché i gatti sono soggetti di test così utili nella ricerca neuroscientifica. Il loro cervello è molto simile al nostro nella composizione e nel layout. Gli esseri umani non sono animali solitari, e dato che il cervello felino è messo insieme quasi allo stesso modo, immagino che sia più probabile che non che i gatti non siano nemmeno animali solitari. Avrai il tuo occasionale solitario o pazzo che infrange la regola, ma nulla di ciò che ho vissuto con i gatti mi porterebbe a credere che siano animali solitari, e la scienza sembra sostenerlo.

    -Ospite zEropoint68

  • 07 di 07

    ailurophobia

    L’ailuropobia è l’irrazionale, intensa paura dei gatti, una condizione che è difficile per gli amanti dei gatti capire a meno che non l’abbiano vista. Uno dei più famosi ailuropobi era Napoleone Bonaparte.

    Ho visto per la prima volta l’ailuropobia molti anni fa quando lavoravo a turni come poliziotto della polizia. Ho trascorso la notte con un collega, visto che dovevo tornare al lavoro presto la mattina successiva. Verso le tre del mattino, fui svegliato da rumori forti, una voce che urlava, “Esci – esci!”, E un gatto che ulula. Nel soggiorno vidi un grosso gatto intrappolato in un angolo della stanza, e il mio amico in ginocchio, picchiandolo con una scopa di paglia. Era evidente che il gatto era entrato da una finestra parzialmente aperta in quella calda notte estiva, forse allettato dall’odore della cena di pollo fritto che il mio amico aveva cucinato quella notte. 

    Vedendo quanto fosse terrificata la mia amica, le presi delicatamente la scopa e le chiesi di aspettare nella sua camera da letto. Poi ho tranquillamente insinuato il povero terrore terrorizzato dall’angolo e di nuovo fuori dalla finestra.

Leggi di più  Numero di Alloggio: Animali non ammessi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here