Animali esoticiCura degli animali esoticiInsetti e ragni Guida agli animali domestici per principianti

Insetti e ragni Guida agli animali domestici per principianti

Gli insetti e i ragni possono essere affascinanti da osservare. Sono animali domestici estremamente tranquilli e puliti, che non hanno bisogno di molto spazio per vivere. Gli insetti e i ragni richiedono anche poca attenzione o socializzazione (infatti, in genere danno il meglio con poca interazione). Tuttavia, prima di scegliere un insetto o un ragno come animale domestico, consideri le ragioni per cui desidera questo tipo di animale. Se è alla ricerca di un animale da compagnia unico o “cool”, o di un animale da compagnia per impressionare o scioccare i suoi amici, ci ripensi. Gli insetti e i ragni sono unici e, sebbene non siano eccessivamente esigenti nella loro cura, è necessario impegnarsi nella loro cura come per qualsiasi altro animale domestico. Troppi proprietari acquistano animali domestici d’impulso e, una volta esaurita la novità, si stancano di prendersene cura.

Scegliere l’animale domestico giusto

Se è alle prime armi con un insetto o un ragno, è meglio scegliere una specie che non sia né delicata né pericolosa. Forse l’insetto per eccellenza per i principianti è lo scarafaggio sibilante: sono facili da accudire e, di norma, sono piuttosto docili e non hanno armi serie (non sono velenosi, non pungono, ecc.). Alcune tarantole sono accettabili anche per i principianti, come la Rosa cilena, la Redleg messicana o la Zebra del Costa Rica. Queste specie non sono terribilmente velenose e sono abbastanza docili rispetto ad altre tarantole (il loro veleno è simile a quello delle api, forse, anche se il veleno può provocare una reazione anafilattica). Gli insetti stecco e foglia e le mantidi sono un po’ più fragili, anche se sono abbastanza facili da mantenere e sono molto popolari nel Regno Unito. Tenga presente che se ha dei bambini, la maggior parte degli insetti domestici rientra nella categoria “guardare ma non toccare”, soprattutto perché sono troppo fragili per essere maneggiati, se non con la massima delicatezza (chiaramente, anche le creature velenose non sono adatte ad essere maneggiate dai bambini). Gli scarafaggi sibilanti sono una buona eccezione a questa regola, poiché sono abbastanza grandi da poter essere maneggiati e sono piuttosto robusti e docili. Il tradizionale formicaio è spesso interessante anche per i bambini, anche se questi ultimi potrebbero perdere interesse poiché non possono interagire con le formiche (e una colonia di formiche in fuga è un rischio!).

Leggi di più  Come allestire una gabbia per alianti da zucchero

Niko Rojas Allendes/Getty Images

Prima di decidere un insetto o un ragno

  • Assicurarsi della legalità: verificare la legalità con le agenzie governative locali, provinciali e statali. In alcune aree potrebbero esserci delle normative.
  • Considerare il mantenimento: si informi sulle cure (alloggio, ambiente, dieta) necessarie per l’animale che sta considerando. Mentre molti insetti e ragni domestici sono poco costosi da ottenere, fornire l’ambiente giusto può essere difficile per alcune specie, soprattutto per le tarantole più esotiche. Come regola generale, è bene imitare il più possibile il loro ambiente naturale. Scopra le esigenze alimentari e valuti se è in grado di fornire una dieta adeguata. Ad esempio, gli scarafaggi sibilanti sono facili da nutrire, mentre gli insetti stecco hanno bisogno di vegetazione fresca e le tarantole di insetti preda. Sarà in grado di fornire e di essere a suo agio nel somministrare gli elementi necessari?
  • Verifichi la durata della vita: la maggior parte degli insetti domestici ha una vita piuttosto breve, ma alcune tarantole possono vivere 20-30 anni (e le femmine sono molto più longeve dei maschi).
  • Scoprire come maneggiare correttamente l’animale domestico: anche se questo è ovvio per gli animali velenosi, è molto importante per tutti gli insetti e gli aracnidi, in quanto possono essere feriti da una manipolazione impropria.
  • Garantire la sicurezza: informarsi, da una fonte affidabile, sulla specie esatta dell’insetto o del ragno e se è velenoso. Tenga presente che anche una tarantola leggermente velenosa può causare molto dolore, e che le tarantole hanno dei peli speciali sull’addome, che liberano in caso di minaccia e che possono essere estremamente irritanti (e pericolosi se finiscono negli occhi). Se vuole prendere una tarantola, si informi su come evitare i morsi, ma anche su come affrontare i morsi se dovessero verificarsi e su cosa fare se viene esposto ai loro peli irritanti.
Leggi di più  Elenco di strutture di pensione per animali esotici

Ulteriori letture

  • Tarantole
  • Insetti stecco
  • Scarafaggio sibilante
  • Mantide religiosa
- Advertisement -