Iperlipidemia è un termine generale per condizioni in cui vi è troppo grasso nel flusso sanguigno. L’iperlipidemia nei gatti non è così comune come nei cani e nell’uomo.

Che cos’è l’iperlipidemia nei gatti?

Il termine iperlipidemia è usato per descrivere i disturbi in cui un animale ha grasso in eccesso nel sangue. Hyper- significa “oltre” e lipidico si riferisce al grasso. I lipidi principali che si trovano normalmente nel sangue sono trigliceridi e colesterolo. Quando uno o entrambi questi livelli sono elevati nel sangue, si ritiene che il gatto abbia iperlipidemia.

È normale che i livelli di lipidi nel sangue aumentino temporaneamente dopo un pasto e tornino alla normalità più tardi. Questo si chiama lipemia e può distorcere i risultati delle analisi del sangue. Questo spiega perché il veterinario raccomanda che il gatto digiuni prima di fare esami del sangue.

Esistono due tipi di iperlipidemia nei gatti: primaria e secondaria.

  • Iperlipidemia primaria è un raro disturbo ereditario che colpisce i lipidi.
  • Iperlipidemia secondaria si verifica quando un altro processo patologico ha causato un aumento dei livelli lipidici nel sangue. Alcuni gatti hanno condizioni che impediscono ai lipidi in eccesso di uscire dal sangue, portando ad altri problemi nel corpo.

Potresti non notare alcun segno di malattia nelle prime fasi dell’iperlipidemia. Ecco perché è così importante per i gatti vedere il veterinario per controlli annuali o semestrali. Con l’avanzare dell’età dei gatti, i veterinari raccomandano esami del sangue di routine per cercare anomalie. Iperlipidemia problematica può essere rilevata negli esami del sangue di routine.

  • I gatti che presentano segni di iperlipidemia possono presentare una varietà di segni. Questo perché di solito c’è un’altra malattia che ha causato l’iperlipidemia. Se si verifica un processo patologico associato, anche il gatto può mostrare segni di tale malattia. Ecco perché è importante contattare il veterinario se il gatto mostra segni di malattia.
Leggi di più  Cosa fare se il gatto viene spruzzato da una puzzola

Segni di iperlipidemia nei gatti

  • vomito
  • Diarrea
  • Fastidio addominale
  • Perdita di appetito
  • letargo
  • Cambiamenti di peso
  • Lesioni cutanee
  • Convulsioni e altri problemi del sistema nervoso
  • Anomalie agli occhi
  • Cambiamenti nel comportamento
  • Aumento della sete e / o minzione

Cause di iperlipidemia nei gatti

L’iperlipidemia primaria nei gatti è rara. Questa è una malattia ereditaria che può verificarsi in qualsiasi gatto, ma è più frequente nei gatti dell’Himalaya.

L’iperlipidemia secondaria nei gatti è causata da un altro processo patologico o da un fattore esterno.

  • Obesità
  • Dieta ricca di grassi
  • Farmaci (in particolare corticosteroidi)
  • Pancreatite
  • Diabete mellito
  • Malattia del fegato
  • Nefropatia con perdita di proteine
  • Malattia di Cushing (molto rara nei gatti; solitamente legata al diabete mellito)

Trattamento per iperlipidemia nei gatti

Quando i risultati delle analisi del sangue rivelano iperlipidemia, i veterinari lavorano per cercare una causa sottostante. Ulteriori test di laboratorio sono spesso necessari per determinare se il gatto ha iperlipidemia primaria o secondaria.

Se non viene trovata alcuna causa sottostante, al gatto verrà diagnosticata un’iperlipidemia primaria. Il trattamento prevede modifiche dietetiche. La maggior parte dei gatti dovrà seguire una dieta povera di grassi per il resto della vita e può rimanere abbastanza sana. I farmaci di solito non sono necessari.

Se il veterinario riesce a trovare una causa sottostante, al gatto verrà diagnosticata un’iperlipidemia secondaria. Il trattamento è dettato dalla causa specifica dell’iperlipidemia. Se si ritiene che i farmaci e / o la dieta siano i colpevoli, le modifiche verranno apportate alle dosi dei farmaci e / o all’assunzione con la dieta.

L’iperlipidemia secondaria è spesso causata da un altro processo patologico, quindi il trattamento sarà specifico per la malattia. Ad esempio, i gatti con pancreatite avranno probabilmente bisogno di ricovero ospedaliero e cure di supporto per trattare la pancreatite. I gatti con diabete mellito possono aver bisogno di iniziare l’insulina e cambiare la loro dieta. Se si ritiene che l’obesità sia la causa sottostante, sarà necessaria la perdita di peso. Questo in genere significa un cambiamento nella dieta e nello stile di vita del gatto.

Leggi di più  Patella lussureggiante nei gatti

Come prevenire l’iperlipidemia nei gatti

L’unico modo per prevenire l’iperlipidemia primaria nei gatti è assicurarsi che i gatti con la malattia non vengano utilizzati per l’allevamento (perché la malattia è ereditaria).

Il modo migliore per prevenire l’iperlipidemia secondaria nei gatti è prevenire le malattie sottostanti o impedire loro di perdere il controllo. È anche importante nutrire un cibo per gatti sano, completo ed equilibrato. Assicurati di portare il tuo gatto dal veterinario una o due volte l’anno per gli esami di benessere. Il veterinario potrebbe essere in grado di rilevare una malattia nelle prime fasi prima che abbia causato segni di malattia.