G-KC4KM98SK4
Razze di caniRazze di cani toyJapanese Chin (Spaniel giapponese): Caratteristiche della razza e cura del cane

Japanese Chin (Spaniel giapponese): Caratteristiche della razza e cura del cane

In questo articolo Espandi

  • Caratteristiche
  • Storia della razza
  • Addestramento e cura
  • Problemi di salute
  • Dieta e alimentazione
  • Dove adottare o comprare
  • Panoramica sul Japanese Chin
  • Ulteriori ricerche
  • DOMANDE FREQUENTI

Il mento giapponese, chiamato anche spaniel giapponese, è una razza toy relativamente rara con un’eredità nobile e antica. Questo cane è noto per il suo grande muso appiattito, gli occhi spalancati con uno sguardo di perenne stupore, il pelo lucido e le lunghe orecchie flosce e piumate.

Si pensa che la razza sia nata in Cina prima di diventare popolare in Giappone. Oggi questi cani sono amati per il loro aspetto elegante, la loro personalità vocale e il fatto che sono perfetti cani da compagnia.

Scoprite di più sul mento giapponese, compresa la storia della razza, le esigenze di cura e il temperamento.

Panoramica della razza

GRUPPO: Giocattolo

ALTEZZA: da 8 a 11 pollici (al garrese)

PESO: da 4 a 9 libbre

PELO: Manto lungo, elegante e liscio

COLORE DEL MANTELLO: Bianco e nero; bianco e limone; zibellino e bianco; rosso e bianco; nero, bianco e tan

**Durata della vita: da 10 a 14 anni.

TEMPERAMENTO: Attento, leale, affettuoso, indipendente, intelligente

Ipoallergenico: No

ORIGINE: Cina (o forse Corea)

Caratteristiche del mento giapponese

Il mento giapponese è noto per il suo temperamento equilibrato, leale e affettuoso. Può anche amare accoccolarsi sulle vostre ginocchia. Inoltre, grazie alle sue dimensioni ridotte, può vivere bene in appartamento.

I menti giapponesi sono rinomati per la loro capacità di arrampicarsi, e questo è uno dei motivi per cui vengono spesso descritti come “simili ai gatti”. Non è raro trovarli appollaiati in un punto di osservazione alto e accogliente della casa, proprio come un gatto. Questo cane è anche un meticoloso toelettatore, anche quando usa la lettiera.

Anche se il mento giapponese può essere riservato con le persone e gli animali nuovi, in genere è un compagno incredibilmente socievole e molto fedele quando le presentazioni sono fatte in modo appropriato. È un cane da compagnia che non dovrebbe essere lasciato solo per lunghi periodi, poiché può soffrire di ansia da separazione.

Leggi di più  I 9 Pomeraniani più carini da seguire su Instagram
Livello di affetto Alto
Amicizia Alto
**Amichevole con i bambini Medio
Amicizia per gli animali Medio
Esigenze di esercizio Medio
Giocosità Medio
Livello di energia Medio
Addestrabilità Medio
Intelligenza Alta
Tendenza ad abbaiare Bassa
Massima quantità di spargimento Media

Storia del mento giapponese

La longevità e il background aristocratico del mento giapponese sono innegabili, ma le prime introduzioni sono ancora oggetto di dibattito tra gli storici.

In questo articolo Espandi

Caratteristiche

Storia della razza

Addestramento e cura

Problemi di salute

Dieta e alimentazione

Dove adottare o comprare

Panoramica sul Japanese Chin

Ulteriori ricerche

DOMANDE FREQUENTI

Il mento giapponese, chiamato anche spaniel giapponese, è una razza toy relativamente rara con un’eredità nobile e antica. Questo cane è noto per il suo grande muso appiattito, gli occhi spalancati con uno sguardo di perenne stupore, il pelo lucido e le lunghe orecchie flosce e piumate.

Si pensa che la razza sia nata in Cina prima di diventare popolare in Giappone. Oggi questi cani sono amati per il loro aspetto elegante, la loro personalità vocale e il fatto che sono perfetti cani da compagnia.

Scoprite di più sul mento giapponese, compresa la storia della razza, le esigenze di cura e il temperamento.

Panoramica della razza

GRUPPO: Giocattolo

ALTEZZA: da 8 a 11 pollici (al garrese)

PESO: da 4 a 9 libbre

PELO: Manto lungo, elegante e liscio

COLORE DEL MANTELLO: Bianco e nero; bianco e limone; zibellino e bianco; rosso e bianco; nero, bianco e tan

**Durata della vita: da 10 a 14 anni.TEMPERAMENTO: Attento, leale, affettuoso, indipendente, intelligenteIpoallergenico: No

ORIGINE: Cina (o forse Corea)

Caratteristiche del mento giapponese

Il mento giapponese è noto per il suo temperamento equilibrato, leale e affettuoso. Può anche amare accoccolarsi sulle vostre ginocchia. Inoltre, grazie alle sue dimensioni ridotte, può vivere bene in appartamento.

  • I menti giapponesi sono rinomati per la loro capacità di arrampicarsi, e questo è uno dei motivi per cui vengono spesso descritti come “simili ai gatti”. Non è raro trovarli appollaiati in un punto di osservazione alto e accogliente della casa, proprio come un gatto. Questo cane è anche un meticoloso toelettatore, anche quando usa la lettiera.
  • Anche se il mento giapponese può essere riservato con le persone e gli animali nuovi, in genere è un compagno incredibilmente socievole e molto fedele quando le presentazioni sono fatte in modo appropriato. È un cane da compagnia che non dovrebbe essere lasciato solo per lunghi periodi, poiché può soffrire di ansia da separazione.
  • Livello di affetto
  • Alto
  • Amicizia
  • Alto
Leggi di più  Cosa c'è da sapere sui cani teacup

**Amichevole con i bambini

Medio

Amicizia per gli animali

Medio

Esigenze di esercizio

Medio

Giocosità

Medio

Livello di energia

  • Medio
  • Addestrabilità

Medio

Intelligenza

Alta

  • Tendenza ad abbaiare
  • Bassa
  • Massima quantità di spargimento

Media

  • Storia del mento giapponese
  • La longevità e il background aristocratico del mento giapponese sono innegabili, ma le prime introduzioni sono ancora oggetto di dibattito tra gli storici.
  • Sebbene si ritenga che sia originario della Cina (o forse anche della Corea), è ampiamente riconosciuto che fu la nobiltà giapponese a coltivare questa pregiata razza da compagnia forse già 1.000 anni fa.

Verso la metà del XIX secolo, quando il Giappone iniziò a commerciare attivamente con altri Paesi dopo oltre due secoli di isolamento autoimposto, il mento giapponese veniva spesso offerto come dono molto pregiato agli ufficiali della marina o venduto a commercianti e marinai in visita. Questo portò alla loro graduale introduzione nei Paesi occidentali.

Quando il futuro re Edoardo VII di Gran Bretagna sposò sua moglie Alexandra nel 1863, lei ricevette in dono un mento giapponese e divenne un’amante della razza per tutta la vita, aiutandola a guadagnare popolarità in Gran Bretagna e in America.

La razza è stata riconosciuta per la prima volta dall’AKC nel 1888 ed è spesso indicata anche come spaniel giapponese. Il mento giapponese è strettamente imparentato con il pechinese.

1904: La regina Alexandra a Mar Lodge con il suo Japanese Chin W. & D. Downey/Getty Images

  • Cura del mento giapponese
  • La cura di questa razza può richiedere poca manutenzione. Non è nota per essere una delle razze più attive, ma è comunque importante che il cane faccia un’adeguata quantità di esercizio fisico. Pur avendo un pelo lungo, liscio, morbido e lucido, il mento giapponese non è così impegnativo da mantenere come altre razze a pelo lungo.
  • Esercizio fisico
  • Il fatto che al mento giapponese piaccia accoccolarsi in grembo non significa che non apprezzi anche una passeggiata a ritmo sostenuto. Portate a spasso il cane una o due volte al giorno a passo tranquillo per 15 minuti di fila. L’uso di un’imbracatura, anziché di un semplice collare e guinzaglio, può alleviare la tensione della delicata zona del collo. Questo cane non ha resistenza, quindi è meglio lasciarlo a casa quando fa escursioni o jogging.
Leggi di più  English Toy Spaniel: Caratteristiche della razza e cura del cane

Poiché si tratta di una razza a muso piatto/brachicefala, è necessario prestare attenzione a mantenere il cane a proprio agio quando fa caldo, soprattutto durante l’esercizio fisico. A causa del muso corto, il mento giapponese può essere più incline all’intolleranza al calore e al colpo di calore, che può essere aggravato da difficoltà respiratorie, quindi è necessaria una maggiore vigilanza alle temperature più calde.

Non lasciate il vostro mento giapponese da solo e senza sorveglianza all’esterno, perché può essere un bersaglio per uccelli rapaci come i falchi.

  • Toelettatura

    In questo articolo Espandi

  • Caratteristiche

    Storia della razza

  • Addestramento e cura

    Problemi di salute

- Advertisement -