Non era tanto tempo fa che se un cavallo si rompeva una gamba, l’eutanasia era l’unica via d’azione. Le rotture sono più comunemente sentite nei cavalli da corsa, ma qualsiasi cavallo può rompere un osso nella sua gamba.

Mentre l’eutanasia è spesso ancora l’unica opzione, i progressi nelle tecnologie e nelle tecniche veterinarie significano che alcuni cavalli possono essere salvati e possono persino essere in grado di tornare al loro lavoro in una certa misura. Ma salvare tutti i cavalli con una frattura è ancora molto lontano. Ecco perché.

Quando un essere umano rompe una gamba

Se un uomo si rompe una gamba, lo scenario peggiore è la chirurgia per posizionare spilli per trattenere le ossa, un gesso e settimane o mesi per consentire la guarigione dell’osso seguita da fisioterapia. I nostri corpi sono relativamente leggeri rispetto a quelli di un cavallo e le nostre ossa delle gambe sono più grandi in rapporto a quelle di un cavallo.

Sappiamo anche che dobbiamo stare lontani dalla gamba ferita in modo che la frattura si ripari correttamente senza stressare o danneggiare l’osso di guarigione. La maggior parte delle persone, non importa quanto sia complicata la loro frattura, probabilmente sopravviverà alla loro frattura a meno che non ci sia una sorta di complicanza inusuale.

Ossa difficili da sistemare

I cavalli, tuttavia, hanno corpi pesanti e ossa delle gambe leggere. Questo è il modo in cui abbiamo sviluppato molte razze, specialmente i purosangue. Quando le ossa si rompono, significa spesso che si rompono. Ed è quasi impossibile ricostruire chirurgicamente la gamba fratturata.

Mentre gli umani hanno alcuni muscoli grandi e un po ‘di tessuto sotto il ginocchio che aiuta a stabilizzare un osso rotto, insieme a un calco, un cavallo non ha muscoli o altri tessuti oltre a tendini e legamenti sotto il ginocchio.

La mancanza di muscoli e altri mezzi tissutali, anche con un calco, l’osso rotto ha poco a sostenerlo. E, è molto più difficile impedire a un cavallo di usare la gamba rotta per pesare. I cavalli rimangono la maggior parte del tempo, e un cavallo è probabile che fugga istintivamente quando è spaventato, invece di ragionare sul fatto che deve tenere il peso lontano dalla gamba fratturata. Questo rende alte le probabilità di re-infortunio.

Le gambe dei cavalli sopportano molto stress

I cavalli mettono una grande quantità di stress sulle loro gambe, specialmente quando galoppano e saltano. E ci sono molte ossa fragili sotto il ginocchio e il garretto. Alcune delle ossa sono all’interno dello zoccolo e quando si rompono, sono molto più difficili da stabilizzare e lasciare guarire.

Più della metà del peso del cavallo è sopportato sulle zampe anteriori, quindi quelle ossa e le articolazioni, in particolare, subiscono molti abusi. Anche se le ossa di un cavallo guariscono, possono insorgere altre complicazioni, come la laminite statica, che rende difficile per il cavallo guarire completamente senza un dolore intenso in corso.

Fratture che possono e non possono essere riparate

Minore è la frattura, più è probabile che il cavallo si riprenda. Greenstick e fratture da stress sono fratture incomplete e queste possono essere trattate con successo. Le fratture semplici, dove c’è una rottura netta, hanno maggiori probabilità di guarire con successo rispetto alle ossa distrutte.

Le fratture composte, in cui un osso rotto penetra attraverso la pelle, hanno meno probabilità di riparazione e in molti casi risultano nell’eutanasia. Le fratture che coinvolgono le articolazioni come i pastorali sono spesso irreparabili. Anche le fratture che si verificano sopra il ginocchio sono difficili da riparare.

Segni di un cavallo con una gamba rotta

Un cavallo che ha fratturato una gamba sarà in evidente pericolo. Non vorrà pesare sulla gamba e ci sarà gonfiore. La gamba può rimanere appiattita o può apparire un osso attraverso la pelle.

Appena possibile, chiedi a un veterinario di esaminare il cavallo. Ulteriori movimenti possono significare che il cavallo può causare ulteriori danni a se stesso, quindi deve essere mantenuto il più fermo possibile. Se il veterinario determina che la frattura può essere riparata, il cavallo può essere trasportato in un ospedale veterinario.