Il reflusso acido è comunemente riconosciuto da vomito e eruttazione ed è un’indicazione di un problema nel tratto gastrointestinale di un cane. Sapere cosa sta potenzialmente causando questo problema e cosa si può fare al riguardo può aiutare i proprietari di cani a fornire la migliore assistenza possibile a un cane con reflusso acido.

Che cos’è il reflusso acido?

Il reflusso acido è anche noto come reflusso gastroesofageo e può verificarsi nei cani quando il contenuto dello stomaco e dell’intestino scorre nella direzione sbagliata. È incontrollabile ed è diverso dal vomito anche se può sembrare uguale al proprietario di un animale domestico. Un’apertura temporanea dello sfintere che porta dall’esofago allo stomaco insieme a un flusso inverso del sistema gastrointestinale causerà un cane a vomitare il contenuto dello stomaco.

Segni di reflusso acido nei cani

  • Vomito biliare
  • Rigurgito di cibo
  • Diminuzione dell’appetito
  • Dolore durante la deglutizione
  • Perdita di peso

A differenza di un cane che è malato, vomito e non si sente bene, i cani con reflusso acido non possono agire in modo anomalo fino a quando il contenuto dello stomaco non appare improvvisamente.

Il segno più comune di reflusso acido nei cani è il vomito della bile o il rigurgito di cibo non digerito poco dopo il consumo. La bile è la sostanza gialla che si vede a stomaco vuoto. Di solito passa attraverso lo stomaco e nell’intestino, ma se un cane ha reflusso acido può uscire dalla bocca.

Il rigurgito del cibo può verificarsi per altri motivi, ma alcuni cani con reflusso acido sperimenteranno un’inversione del flusso del contenuto dello stomaco poco dopo aver mangiato. Ciò provoca il backup o il rigurgito del cibo. Se questo rigurgito continua a verificarsi e un cane non riceve calorie e sostanze nutritive dal cibo, si verificherà una perdita di peso.

Leggi di più  Cosa fare se hai trovato un uccello domestico

Se non trattato per un certo periodo di tempo, il vomito cronico della bile può portare a un’infiammazione dell’esofago chiamata esofagite. Ciò può causare dolore durante la deglutizione e portare a una riluttanza a voler mangiare.

Cause di reflusso acido

Il reflusso acido può essere causato da alcune cose:

  • Vomito cronico: A volte i cani sviluppano vomito a lungo termine da farmaci o un processo patologico. Questo può portare a reflusso acido.
  • Anestesia: Quando un cane riceve farmaci anestetici, lo sfintere gastroesofageo che normalmente impedisce al contenuto dello stomaco di risalire nell’esofago si rilassa. Se un cane è posizionato in modo tale che la testa si trovi sotto lo stomaco quando è in anestesia, il contenuto dello stomaco potrebbe fuoriuscire.
  • Ernia iatale: Conosciuto anche come ernia diaframmatica, questo difetto è qualcosa con cui un cane nasce e può aumentare il rischio per un cane di sviluppare reflusso acido. Le ernie iatali si verificano quando c’è un’apertura nel diaframma che consente a parte dello stomaco, dell’intestino o del fegato di entrare nella cavità toracica. A causa del posizionamento anormale dello stomaco, ciò può causare reflusso acido. Una grande ernia iatale può spesso essere vista su una radiografia ma piccole ernie possono essere più difficili da vedere.

Diagnosi di reflusso acido nei cani

Può essere difficile diagnosticare il reflusso acido poiché non è visibile dall’esterno di un cane, quindi un esame fisico da parte di un veterinario di solito non rileva anomalie che indicherebbero una diagnosi di reflusso acido. Una storia di come il cane agisce a casa, vomita la bile o rigurgita il cibo, non vuole mangiare, mostra dolore quando deglutisce piangendo o piagnucolando, o sta perdendo peso aiuterà un veterinario a diagnosticare questa condizione. A volte un cane sperimenta reflusso acido mentre è in ospedale per animali, quindi un veterinario può vederlo in prima persona.

Leggi di più  Chesapeake Bay Retriever (Chessie): Profilo di razza di cane

Non esiste un test specifico per il reflusso acido, ma un’esofagoscopia può rivelare problemi nell’esofago dovuti al reflusso acido. Ciò comporta l’anestesia e l’inserimento di un endoscopio nell’esofago in modo che la piccola telecamera possa mostrare al veterinario come si presenta il rivestimento dell’esofago.

Trattamento del reflusso acido nei cani

I farmaci e le restrizioni dietetiche sono necessari per gestire il reflusso acido, ma se è causato da un ernia iatale sarà anche necessario un intervento chirurgico. Il cibo è spesso limitato per un giorno o due e quindi un cibo a basso contenuto di grassi e basso contenuto di proteine ​​viene alimentato a piccoli e frequenti intervalli durante il giorno. Ad eccezione dell’intervento chirurgico, il trattamento è generalmente gestito dal proprietario del cane a casa.