La maggior parte degli esperti di gatti consiglia brand premium di cibo per gatti che evitano ingredienti come sottoprodotti e farina di pollo, ecc. Tuttavia, i gatti selvatici mangiano un intero roditore o un intero uccello. A volte lasciano cose come piume o la testa dietro, ma in caso contrario, il gatto sta consumando l’intero corpo di un animale. Sembra che i marchi più economici, purché non contengano cariche di carboidrati, sarebbero più vicini a una dieta naturale rispetto ai marchi premium in questo caso. Perché non è così?

Sottoprodotti in cibo per gatti

Mentre è vero che i gatti in natura mangiano tutti i corpi delle loro catture (comprese le teste in alcuni casi), il termine “sottoprodotti della carne” è diventato una “parolaccia” per molti esperti di gatti, a causa del suo uso improprio da parte di alcuni membri dell’industria alimentare del gatto. Di conseguenza, gli esperti hanno tradizionalmente consigliato ai lettori di evitare tutti i sottoprodotti per questo motivo. (Se hai la possibilità di leggere il raccapricciante libro di Ann Martin, “Food Pets Die For”, vedrai esempi del tipo di cose che i produttori di alimenti possono legalmente inserire nei loro alimenti sotto la classificazione di “sottoprodotti della carne”.

I fondatori del sito Feline Future hanno analizzato gli ingredienti e le proprietà nutrizionali dei cibi che i gatti mangiano in natura nell’arco di un decennio o più, e il risultato è stato la loro “ricetta” per la dieta crudista Feline Future per gatti – uno che ha fissare gli standard per l’alimentazione cruda, fino ad oggi. In realtà, usano una percentuale maggiore di carne per gli organi interni. Inoltre, i cuori e il fegato di pollo (che sono ottime fonti di taurina) sono aggiunti in quantità limitate, a causa dei pericoli di “sovradosaggio” con la vitamina A.

Leggi di più  Gli ingredienti nel cibo per gatti

In breve, un sottoprodotto nominato potrebbe essere accettabile, ad es. “farina di sottoprodotti di pollo”, ma non dovrebbe essere elencata come il primo ingrediente nel cibo per gatti. Sfortunatamente, le leggi sull’etichettatura sono ciò che sono, non c’è modo di conoscere la proporzione esatta, in base al peso, di ogni singolo ingrediente. Sebbene sia possibile definire “proteine” come il 30% del peso del prodotto, tale proteina includerà carne, sottoprodotti, uova, determinati cereali e altre forme di proteine ​​nella lattina o nella busta di cibo per gatti. Di conseguenza, è meglio vedere i sottoprodotti nominati relativamente più in basso sull’etichetta.

Carboidrati “Filler”

Per quanto riguarda le “marche più economiche”, sfortunatamente la maggior parte di esse contiene grandi quantità di cariche di carboidrati nel cibo per gatti secco, solitamente sotto forma di mais, che è comunemente noto per essere difficile da digerire per i gatti eb) implicato nel cibo allergie, probabilmente come risultato di “a”.

Tuttavia, in tutta onestà ai “marchi più economici”, molte marche premium di alimenti secchi contengono grandi quantità di riempitivi di carboidrati. È la natura della bestia. Nel processo di produzione dell’estrusione (che è un processo a base di calore), è necessario disporre di questi ingredienti secchi per modellare efficacemente le pepite di cibo secco. Alcune marche di alimenti “secchi” non usano cariche di cereali. Esempi notevoli sono elencati negli alimenti per gatti secchi senza cereali, sebbene alcuni di questi alimenti non siano privi di carboidrati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here