HomeRettili e anfibiSerpenti da compagniaCome prendersi cura di un pitone reticolato

Come prendersi cura di un pitone reticolato

In questo articolo Espandi

  • Comportamento e temperamento
  • alloggiamento
  • Calore
  • Leggero
  • Umidità
  • Substrato
  • Cibo e acqua
  • Problemi di salute
  • Scegliere
  • Specie simili/Specie diverse

Torna in cima

I pitoni reticolati sono alcuni dei più grandi serpenti domestici che ci siano. Non sono serpenti per gli appassionati di rettili principianti, né sono ideali per i bambini, ma alcuni esperti amanti dell’erpetologia scelgono di prendersi cura di loro come animali domestici. Originari del sud-est asiatico, i pitoni reticolati crescono molto lunghi e pesanti e possono vivere anche per due o tre decenni. Sapere di che tipo di cure hanno bisogno come animali domestici è necessario per aiutarli a raggiungere questa lunga durata di vita e per garantire che tu e la tua famiglia siate al sicuro.

Panoramica delle specie

Nomi comuni: pitone reticolato

Nome scientifico: Malayopython reticulatus (ma noto anche come Pythonreticulatus1)

Taglia adulto: oltre 16 piedi

Aspettativa di vita: oltre 20 anni


Video In primo piano

Comportamento e temperamento del pitone reticolato

I pitoni reticolati non sono animali da coccolare; hanno la capacità di avvolgersi intorno a una persona e soffocarla, ma se si presta attenzione, possono essere maneggiati da più individui quando necessario. Con un peso di oltre 200 libbre, questi serpenti di solito si muovono lentamente, trascorrono la maggior parte della giornata a riposo o aspettano la loro preda. I pitoni reticolati si trovano in genere sul terreno, ma possono anche divertirsi a nuotare nei vicini specchi d’acqua. In genere sono considerati una specie aggressiva di serpente perché è difficile gestirli regolarmente.

Ospitare il pitone reticolato

Poiché i pitoni reticolati adulti sono estremamente grandi, un tipico terrario di serpenti semplicemente non funzionerà. I pitoni reticolati richiedono un grande recinto personalizzato che misura circa due piedi di larghezza per tre piedi di altezza per otto piedi di lunghezza, una piccola camera da letto o una cabina armadio. Una scatola nascosta o un ceppo di qualche tipo dovrebbe essere sempre disponibile nel recinto. La sicurezza è della massima preoccupazione; questi grandi serpenti sono molto forti e possono scappare da un recinto che non è fatto di materiali resistenti. I fermi o le serrature dovrebbero essere presenti anche su tutti i coperchi e le porte per garantire che il pitone reticolato non possa uscire dal suo involucro.

Leggi di più  Marciume della bocca nei serpenti

Dopo la caduta o l’eliminazione del serpente, è necessaria una pulizia puntuale, ma per mantenere la pulizia del recinto, è necessario eseguire pulizie complete mensili. Questa rottura completa dell’involucro aiuterà a prevenire l’accumulo di detriti e batteri. Alcune persone scelgono di pulire metà del recinto alla volta mentre l’altra metà contiene il loro pitone reticolato. È una buona idea avere qualcuno che guardi il tuo serpente se ti trovi all’interno del recinto. Non presterai attenzione a ciò che sta facendo il tuo serpente e avere qualcun altro che tenga d’occhio lo spazio mentre sei vicino al serpente aiuterà a prevenire lesioni accidentali o la fuga del serpente.

Calore

I pitoni reticolati provengono da ambienti della foresta pluviale ma non richiedono calore estremo. Dovresti fornire un’area di crogiolatura di 90-92 gradi durante il giorno con il gradiente termico che scenda a circa 75 gradi nella parte fresca del recinto. Una luce di calore o un bulbo di calore in ceramica sono l’ideale per fornire queste temperature dell’aria, ma assicurati che il tuo serpente non possa toccare la lampadina o il dispositivo o si verificheranno ustioni termiche. Usa termometri posizionati intorno al recinto per assicurarti che non ci siano punti troppo caldi o troppo freddi.

Leggero

Se stai usando una luce di calore bianca per fornire calore, stai anche fornendo luce per il tuo pitone reticolato, ma se stai usando un altro tipo di lampadina, vorrai comunque fornire una fonte di luce bianca. È necessario un ciclo giorno e notte di 12 ore per ridurre lo stress e imitare un ambiente naturale. Come con la luce del calore, assicurati che il tuo serpente non possa raggiungere la luce bianca o possa ferirsi.

Leggi di più  Ai serpenti piace essere coccolati?

Umidità

I pitoni reticolati in genere necessitano che i loro recinti abbiano livelli di umidità tra il 50-70%. Durante lo spargimento, il tuo igrometro nel tuo recinto dovrebbe leggere più vicino al 70% a meno che tu non abbia una scatola di nascondiglio per l’umidità. Se mantieni l’umidità troppo alta, muffe e batteri cresceranno più rapidamente, il che espone il tuo serpente a un rischio maggiore di sviluppare infezioni della pelle e marciume della bocca.

Substrato

Il substrato o la lettiera per il tuo pitone reticolato dovrebbe consistere in terreno bioattivo, giornali, trucioli di legno di pioppo tremulo, pacciame di cipresso o cartone. Ambienti più naturali saranno più difficili da pulire. A seconda del livello di impegno, del denaro investito e del tempo disponibile per pulire il recinto ogni mese, potresti voler scegliere un’opzione conveniente e facile da sostituire come il giornale per il fondo del recinto.

Cibo e acqua

Polli, conigli e ratti sono le prede comuni nutrite in cattività per i pitoni reticolati adulti. La dimensione della preda del tuo serpente dovrebbe essere paragonabile alla porzione più ampia del tuo serpente e offerta ogni una o due settimane. La sovralimentazione causerà problemi di salute, ma non dovresti neanche sottoalimentarla. Assicurati che la spina dorsale del tuo serpente non sporga visibilmente sotto la pelle. Dovresti essere in grado di sentire la colonna vertebrale se premi leggermente sul corpo del tuo serpente, ma il corpo dovrebbe avere un aspetto rotondo.

Infine, dovresti sempre fornire un grande contenitore d’acqua che si adatti a tutto il corpo del tuo serpente o addirittura gli permetta di nuotare. Questo aiuterà l’umidità nel recinto, ma fornirà anche al tuo serpente un posto dove immergersi, nuotare e defecare.

Leggi di più  Panoramica delle specie di pitone dell'albero verde

Problemi di salute comuni

Come altri serpenti, marciume della bocca, parassiti, ferite da prede vive, problemi respiratori da recinti freddi, infezioni batteriche e fungine, capannone trattenuto e impatto sono problemi di salute comuni per i pitoni reticolati. Mantenere un ambiente adeguatamente caldo e umido per il tuo serpente può aiutare a evitare questi e altri problemi di salute.

Scegli il tuo pitone reticolato

Quando acquisti un rettile, assicurati che sia un animale domestico allevato in cattività (cb) e non catturato in natura. Cerca segni di malattia intorno allo sfiato, agli occhi e alla bocca, nonché pezzi di pelle conservati da un vecchio capannone. Se il serpente ha secrezioni nasali o orali o anomalie al viso, agli occhi o alla pelle, potrebbe non essere un serpente sano.

Una volta trovato un serpente sano da acquistare, chiedi all’allevatore o al negozio di animali che tipo di cibo sta attualmente mangiando e l’ora della sua ultima alimentazione. Se non lo sanno, trova un nuovo venditore che possa fornirti queste importanti informazioni. Aspettati di pagare da $ 175 a $ 14.500, se non di più per un pitone reticolato, a seconda delle dimensioni e della forma del serpente. Questi serpenti di solito costano di più più sono grandi e più esotici sono i loro colori e motivi.

Specie simili ai pitoni reticolati

Se sei interessato ad altri serpenti domestici, dai un’occhiata a:

  • Profilo della specie di pitone birmano
  • Profilo specie boa constrictor
  • Profilo delle specie di boa dalla coda rossa

Altrimenti, dai un’occhiata ad altri tipi di rettili e anfibi che possono essere il tuo nuovo animale domestico!

Fonti degli articoli Point Pet utilizza solo fonti di alta qualità, inclusi studi sottoposti a revisione paritaria, per supportare i fatti all’interno dei nostri articoli. Leggi il nostro processo editoriale per saperne di più su come controlliamo i fatti e manteniamo i nostri contenuti accurati, affidabili e affidabili.

  1. https://www.itis.gov/servlet/SingleRpt/SingleRpt?search_topic=TSN&search_value=209567#null

Stefanie Binder
Amante della natura, ambientalista, veterinario.
RELATED ARTICLES