UncategorizedCome trattare la cataratta nei cani

Come trattare la cataratta nei cani

La cataratta è osservata nelle persone e nei cani. Possono verificarsi nei cuccioli o negli adulti e la perdita della vista è la principale preoccupazione che li circonda. Le opzioni di trattamento sono limitate ma efficaci e può anche essere disponibile una gestione della malattia a seconda del tipo di cataratta presente. Conoscere i segni della cataratta, cosa li causa e come vengono trattati o gestiti può aiutarti a ottenere al tuo cane l’aiuto di cui un giorno potrebbe aver bisogno.

Cosa sono le cataratte?

L’occhio è composto da più parti e la parte chiara e spessa dell’occhio dietro la cornea e l’iride colorata è chiamata lente. L’obiettivo è costituito da proteine ​​e acqua e riflette la luce sulla retina per consentire al cane di vedere. Se l’obiettivo si danneggia o non è in grado di riflettere la luce, si verifica la perdita della vista. La cataratta è un cambiamento nel cristallino dell’occhio che lo fa diventare torbido o di aspetto lattiginoso. Questa nuvolosità impedisce alla luce di entrare adeguatamente nell’occhio e quindi influisce negativamente sulla vista di un cane. La cataratta è definita dalla quantità di lente che sta bloccando e ne esistono quattro tipi.

Video In primo piano

  • Cataratta incipiente – Questo tipo più piccolo di cataratta copre meno del 15% del cristallino.
  • Cataratta immatura – Queste cataratte possono coprire il 15-100% del cristallino, ma è ancora presente un riflesso tapetale per consentire alla luce di riflettersi sulla retina.
  • Cataratta matura – Nota anche come cataratta completamente sviluppata, la cataratta matura copre il 100% del cristallino e non è presente alcun riflesso tapetale.
  • Cataratta ipermatura – Oltre a coprire il 100% del cristallino e non consentire un riflesso tapetale, nella cataratta ipermatura si osserva il riassorbimento del cristallino. Questo appare come un’area scintillante nella lente e possono anche essere presenti rughe della lente e uveite.

La cataratta in genere diventa più matura nel tempo, ma in alcuni cani giovani può regredire e scomparire. La cataratta non è la stessa cosa della sclerosi lenticolare o nucleare. Questo problema agli occhi può verificarsi anche nei cani adulti e crea una nuvolosità ai loro occhi.

Leggi di più  Come trattare le convulsioni nei cani anziani

Segni di cataratta nei cani

Segni di cataratta nei cani

  • Nuvolosità o opacità negli occhi
  • Sbattere contro le cose

L’unico vero segno che un cane ha una cataratta in formazione è se vedi una nuvola negli occhi del tuo cane. Un cambiamento alla lente normalmente chiara al centro dell’iride colorata è solitamente descritta come lattiginosa o torbida. Questa nuvolosità può coprire solo una parte o tutta la lente. Quando tutto il cristallino è coperto da una cataratta, la cecità un cane può diventare cieco e un cane può urtare cose che era in grado di vedere. La cataratta non è dolorosa, ma può essere il risultato di un problema di fondo.

La cataratta causa opacità nel cristallino dell’occhio di un cane.

Getty Images/Foto di R A Kearton

Cause di cataratta

Alcuni cani nascono con la cataratta, ma molti cani la sviluppano da adulti. Ci sono una serie di ragioni per cui si può formare la cataratta. Alcune di queste cause includono:

  • Genetica – La causa più comune di cataratta nei cani è la genetica. Queste cataratte sono indicate come cataratte ereditarie anche se potrebbero non manifestarsi fino a quando un cane non è adulto.
  • Diabete mellito – Il diabete è il secondo motivo più comune per cui un cane sviluppa la cataratta1. Se è presente zucchero in eccesso nel liquido oculare, si accumula più acqua e provoca la cataratta.
  • Trauma – Gravi danni al cristallino dell’occhio possono provocare la formazione di una cataratta.
  • Malattia retinica – Sebbene non sia comune, la degenerazione retinica in fase avanzata può causare cataratta nei cani.
  • Uveite – Se un cane ha un’infiammazione all’interno dell’occhio, si parla di uveite e può verificarsi cataratta.
  • Età – Con l’età arrivano i cambiamenti legati all’età che possono contribuire alla formazione della cataratta.2

Diagnosi di cataratta nei cani

Se sospetti che il tuo cane abbia una cataratta, un veterinario dovrebbe eseguire una visita oculistica completa. A volte un veterinario specializzato in oftalmologia verrà consigliato di essere visto dal tuo veterinario regolare a causa dell’attrezzatura extra che deve esaminare gli occhi. È possibile utilizzare lampade e lenti speciali per visualizzare parti degli occhi del cane ed escludere altri cambiamenti o problemi oculari come ulcere corneali o sclerosi lenticolare. La posizione e la causa della cataratta, nonché la parte del cristallino interessata dalla cataratta, determineranno la quantità di vista che il cane può avere o meno e se è consigliabile un intervento chirurgico per rimuoverla.

Leggi di più  I cani possono mangiare pollo crudo?

Trattamento della cataratta nei cani

Sebbene la cataratta non sia dolorosa o pericolosa per la vita, per ripristinare la vista del tuo cane ed eliminare la cataratta, la chirurgia è ampiamente considerata l’unica opzione di trattamento comprovata. Non tutti i veterinari eseguiranno un intervento di cataratta e il costo potrebbe essere proibitivo per alcuni proprietari di cani, ma è curativo. Normalmente vengono prescritti colliri per prevenire infezioni e infiammazioni postoperatorie, ma un cane riacquisterà la vista dopo la rimozione della cataratta. Saranno necessari anche esami oculistici regolari dopo l’intervento chirurgico per monitorare continuamente la salute dell’occhio del cane.

In alcuni cani con cataratta immatura, è possibile utilizzare colliri per dilatare l’occhio per migliorare la vista del cane. Vitamine, antiossidanti e vari integratori sono disponibili per supportare la salute degli occhi ma non faranno scomparire la cataratta. Alcuni possono anche non avere prove scientifiche di efficacia. Un prodotto chiamato Kinostat3 ha mostrato alcuni risultati promettenti per ritardare la progressione della cataratta. È solo per cani diabetici e richiede una somministrazione per tutta la vita per aiutare a prevenire la progressione della cataratta ma non la dissolverà.

Come con qualsiasi prodotto, dovresti sempre consultare il tuo veterinario prima di somministrare qualcosa al tuo cane. Alcuni prodotti possono interagire con altre cose che il tuo cane deve assumere e potrebbero causare più danni che benefici.

Come prevenire la cataratta nei cani

Può essere quasi impossibile prevenire la formazione di cataratta negli occhi del tuo cane. Evitare traumi agli occhi e cose che possono contribuire allo sviluppo del diabete può ridurre la probabilità di cataratta, ma la genetica non può essere fermata se il tuo cane ha ereditato la cataratta. L’allevamento dovrebbe essere evitato nei cani che hanno la cataratta per ridurre le possibilità che la loro prole li sviluppi più tardi nella vita.

Leggi di più  Meloxicam per cani

Razze a rischio per lo sviluppo di cataratta

Alcune razze di cani possono essere più colpite da cataratta ereditaria o ereditaria rispetto ad altre. Mentre alcune di queste razze sono colpite alla nascita o da cuccioli, molte non sviluppano cataratte evidenti fino a quando non sono adulti. Oltre 150 razze sono a rischio di sviluppare cataratta ereditaria4 e includono:

  • Cocker spaniel americano
  • Levriero afgano
  • Pastore australiano
  • Bichon frise
  • Boston terrier
  • Chesapeake Bay retriever
  • Cane da montagna dell’Entelbucher
  • Golden retriever
  • Pastore tedesco
  • Havanese
  • labrador retriever
  • Schnauzer nano
  • buhund norvegese
  • rottweiler
  • Husky siberiano
  • Staffordshire bull terrier
  • Barboncino standard

Fonti degli articoli Point Pet utilizza solo fonti di alta qualità, inclusi studi sottoposti a revisione paritaria, per supportare i fatti all’interno dei nostri articoli. Leggi il nostro processo editoriale per saperne di più su come controlliamo i fatti e manteniamo i nostri contenuti accurati, affidabili e affidabili.

    1. Fascio S, Correa MT, Davidson MG. Uno studio di coorte retrospettivo sullo sviluppo della cataratta nei cani con diabete mellito: 200 casi. Oftalmolo veterinario. 1999;2(3):169-172.
  1. Urfer SR, Greer K, Wolf NS. Cataratta legata all’età nei cani: un biomarcatore per la durata della vita e la sua relazione con le dimensioni del corpo. Età (Dordr). 2011;33(3):451-460. doi:10.1007/s11357-010-9158-4

  2. Kador PF1, Webb TR, Bras D, et al. KINOSTAT™ topico migliora lo sviluppo clinico e la progressione della cataratta nei cani con diabete mellito. Oftalmolo veterinario. 2010 novembre;13(6):363-8.

  3. Davidson MG e Nelms SR. Malattie del cristallino canino e formazione della cataratta. In Gelatt KN (a cura di): Oftalmologia veterinaria 4a Pg 859-887. Blackwell Publishing, Ames IA.

- Advertisement -