HomeCaniSalute e benessere del caneCome trattare le convulsioni nei cani anziani

Come trattare le convulsioni nei cani anziani

Le convulsioni possono verificarsi sia nelle persone che negli animali, ma non importa chi ne ha una, può essere spaventoso sia per l’individuo che ha la crisi che per i suoi cari. Mentre un cane di qualsiasi età può avere convulsioni, i cani più anziani hanno un rischio maggiore di sviluppare condizioni che possono provocare convulsioni. Sapere come riconoscere i segni di un attacco, cosa potrebbe causarlo e come viene trattato può aiutare il tuo cane che invecchia.

Cosa sono le convulsioni?

Un attacco è un disturbo elettrico incontrollato che può verificarsi nel cervello. Questa attività elettrica anormale fa quindi perdere al cane il controllo completo di tutte o alcune parti del suo corpo, causando una varietà di sintomi. Le convulsioni possono manifestarsi all’improvviso e variare in grado di gravità e durata, ma sono tutte il risultato di qualcosa che funziona in modo improprio nel cervello.

Video In primo piano

Segni di convulsioni nei cani anziani

Sintomi di convulsioni nei cani anziani

  • Fissando nel vuoto
  • Esibire comportamenti strani
  • Tremori o contrazioni del corpo
  • Impossibile utilizzare una o più gambe
  • Irrigidimento del corpo
  • Inarcamento della schiena
  • Cadendo su un fianco
  • vocalizzare
  • salivazione
  • Masticare o leccare le labbra
  • minzione
  • defecazione
  • Perdita di conoscenza
  • Pagaiata con le gambe

Alcuni attacchi sono lievi e non influenzeranno l’intero corpo del tuo cane, mentre altri completamente, ma temporaneamente, debilitano il tuo cane. A volte si vedranno guardare nel vuoto, mordere l’aria o altri strani comportamenti senza alcuna spiegazione e altre volte un cane cadrà, perderà conoscenza, remerà le gambe, si contrae, vocalizzerà, saliva, urina, defeca e inarca le sue gambe. Indietro. Questo tipo di attacco più drammatico è chiamato attacco di grande male ed è ciò a cui la maggior parte delle persone pensa quando dici che un cane ha avuto un attacco. Altri segni di un attacco possono includere l’eccessiva leccatura delle labbra e la masticazione, nonostante non abbia cibo in bocca, o semplicemente non essendo in grado di usare un lato del suo corpo o una gamba.

Leggi di più  Enterite nei cani

Cause di convulsioni nei cani anziani

Le convulsioni possono essere causate da una serie di cose in un cane di qualsiasi età, ma nei cani anziani c’è una ragione in particolare che può renderle più comuni.

  • Tumori cerebrali – Questa causa di convulsioni è più comune nei cani anziani. Alcune razze hanno maggiori probabilità di sviluppare tumori cerebrali rispetto ad altre. Nel complesso, i tumori cerebrali sono più comuni nei cani di età superiore ai cinque anni1.
  • Surriscaldamento – Qualsiasi cane, in particolare quelli in sovrappeso, anziani o con musi corti, è soggetto a surriscaldamento se esposto a temperature elevate. Se un cane si scalda troppo, possono verificarsi convulsioni.
  • Tossine –Qualsiasi cane può consumare qualcosa che non dovrebbe mangiare e alcuni farmaci chimici possono causare convulsioni.
  • Epilessia – La maggior parte dei cani a cui viene diagnosticata l’epilessia ha un’età compresa tra uno e cinque anni2, il che rende questa causa improbabile nei cani anziani.

Diagnosi delle crisi nei cani anziani

Dopo che è stato eseguito un esame fisico completo e una storia medica è stata ottenuta sul tuo cane, il tuo veterinario può raccomandare una risonanza magnetica o una TAC per vedere se è presente o meno un tumore al cervello. Le analisi del sangue sono generalmente raccomandate anche per escludere altre ragioni mediche per convulsioni dovute a tossine.

Trattamento delle convulsioni nei cani anziani

A seconda della causa delle crisi, i protocolli di trattamento varieranno.

  • Tumori cerebrali: Radioterapia, chemioterapia, chirurgia e steroidi sono i trattamenti più comuni, ma la prognosi è generalmente sfavorevole per i cani con tumori cerebrali.
  • Surriscaldamento – I trattamenti sintomatici che includono il raffreddamento del cane, la somministrazione di ossigenoterapia e la somministrazione di liquidi per via endovenosa sono generalmente garantiti per i cani che hanno convulsioni da surriscaldamento.
  • Tossine – Il trattamento sintomatico che include liquidi per via endovenosa, integratori e farmaci viene in genere utilizzato per trattare le convulsioni dovute all’esposizione o all’ingestione di tossine.
  • Epilessia – Se al tuo cane viene diagnosticata l’epilessia, possono essere raccomandati farmaci, cambiamenti nella dieta, integratori e agopuntura.
Leggi di più  Meloxicam per cani

Se le convulsioni nel tuo vecchio cane non possono essere controllate, la qualità della vita del tuo cane deve essere valutata con il tuo veterinario. L’eutanasia può essere raccomandata se il tuo vecchio cane non è in grado di vivere una vita confortevole a causa delle convulsioni.

Come prevenire le convulsioni nei cani anziani

Alcuni motivi per le convulsioni nei cani anziani non possono essere prevenuti, ma altri sì. Tieni le tossine domestiche, i farmaci o le droghe non necessari e altri oggetti che possono causare convulsioni fuori dalla portata del tuo vecchio cane. Inoltre, assicurati che il tuo vecchio cane non si surriscaldi quando è fuori o in un veicolo. Se a un cane è stata diagnosticata l’epilessia o un tumore al cervello, non dovrebbe essere utilizzato per la riproduzione.

Fonti degli articoli Point Pet utilizza solo fonti di alta qualità, inclusi studi sottoposti a revisione paritaria, per supportare i fatti all’interno dei nostri articoli. Leggi il nostro processo editoriale per saperne di più su come controlliamo i fatti e manteniamo i nostri contenuti accurati, affidabili e affidabili.

  1. https://cvm.ncsu.edu/nc-state-vet-hospital/small-animal/neurology/brain-tumors/

  2. http://vhc.missouri.edu/small-animal-hospital/neurology-neurosurgery/facts-on-neurological-diseases/canine-idioopathic-epilepsy/#:~:text=The%20majority%20 di %20epileptic%20dogs ,a%20strutturale%20o%20metabolica%20causa.

Stefanie Binder
Amante della natura, ambientalista, veterinario.
RELATED ARTICLES