UncategorizedGatti e comportamenti compulsivi ossessivi

Gatti e comportamenti compulsivi ossessivi

Potresti aver sentito parlare di disturbo ossessivo-compulsivo, ma lo sapevi che anche i gatti possono avere forme di questo disturbo? I comportamenti ossessivo-compulsivi nei gatti possono indicare che il tuo gatto ha un disturbo ossessivo-compulsivo. Tuttavia, i comportamenti potrebbero effettivamente essere secondari ad altri problemi di salute o comportamentali.

Cos’è il Disturbo Ossessivo-Compulsivo?

Comunemente abbreviato in OCD, il disturbo ossessivo-compulsivo è un disturbo comportamentale che induce un gatto a impegnarsi in certi “rituali” per apparentemente senza una buona ragione. Si tratta generalmente di comportamenti anormali, ripetitivi ed esagerati che non sembrano avere uno scopo pratico.

Non esiste una causa specifica nota di DOC OCD, ma sembra più prevalente in alcune razze di gatti. L’OCD felino può essere genetico, ma questo è incerto.

Segni di disturbo ossessivo compulsivo in gatti

I gatti con disturbo ossessivo compulsivo mostreranno uno o più comportamenti ossessivo-compulsivi. Alcuni gatti avranno diversi comportamenti anormali, mentre altri mostreranno solo un comportamento ossessivo-compulsivo primario.

  • Overgrooming è un segno comune di OCD. I gatti con disturbo ossessivo compulsivo potrebbero leccare o masticare la pelliccia in misura tale da rendere evidente la caduta dei capelli.
  • Alcuni gatti ossessionano ossessivamente, leccano o masticano il tessuto. Questo è spesso chiamato succhia-lana.
  • La caccia alla coda e / o l’automutilazione possono verificarsi come comportamenti ossessivo-compulsivi.
  • Frequenti, ripetitivi stimoli e / o vocalizzi sono alcuni altri potenziali segni di DOC nei gatti. Tuttavia, questi comportamenti possono significare un numero di cose.
  • La sindrome da iperestesia felina può essere osservata nei gatti con DOC. Chiamata anche sindrome della pelle increspata, sindrome della pelle twitchy e sindrome della pelle rotolante, questa condizione non è ben compresa. Spesso implica la “contrazione” della pelle sulla schiena, la sensibilità al tatto e la vocalizzazione.
Leggi di più  Come trattare le convulsioni nei cani anziani

Tutti questi comportamenti possono iniziare come normali attività occasionali per il tuo gatto. O, i comportamenti possono essere innescati da situazioni ambientali o fisiche. Nel tempo, i comportamenti potrebbero diventare fissi, non avendo più bisogno di trigger esterni per iniziare. I comportamenti ossessivo-compulsivi possono essere rafforzati da sostanze chimiche che alleviano il dolore e che inducono piacere nel cervello. I comportamenti possono anche diventare un meccanismo di coping per un gatto in una situazione stressante o un gatto con ansia.

Come diagnosticare l’OCD in gatti

OCD non può essere diagnosticato con un test specifico. Di solito, il modello di comportamento è sufficiente per sospettare OCD. Tuttavia, è importante escludere altre cause del comportamento prima di fare una diagnosi. Se il tuo gatto mostra comportamenti ossessivo-compulsivi, consulta prima il tuo veterinario.

Per diagnosticare l’OCD nei gatti, il veterinario dovrà prima escludere le cause mediche dei comportamenti del tuo gatto. Ad esempio, overgrooming può essere correlato a un problema di pelle. Il veterinario farà diverse domande sulla storia e sul comportamento del tuo gatto. Potrebbe essere utile mostrare al veterinario un video del tuo gatto che si comporta in comportamenti anormali. Sarà effettuato un esame fisico per cercare anomalie. Il veterinario può anche raccomandare test di laboratorio per escludere problemi che non possono essere rilevati solo con un esame.

Se tutti i test tornano normali, il tuo veterinario può ancora decidere che il tuo gatto ha effettivamente un disturbo ossessivo compulsivo. Il veterinario discuterà con te le opzioni di trattamento. Nei casi più gravi, il veterinario potrebbe indirizzarti a un comportamentista veterinario.

Trattamento per il disturbo ossessivo-compulsivo felino

Non esiste una cura nota per l’OCD, ma ci sono alcuni trattamenti che possono ridurre o addirittura eliminare i segni.

Leggi di più  Enterite nei cani

Prima di tutto, fai del tuo meglio per non lenire, confortare o premiare il tuo gatto quando mostra comportamenti ossessivo-compulsivi. Ciò potrebbe rinforzare i comportamenti, facendo sì che il tuo gatto li faccia ancora di più. Invece, concentrati sul mantenere un programma prevedibile per il tuo gatto. Seguire una solida routine quotidiana può dare rassicurazione al tuo gatto e ridurre lo stress.

Supplementi nutrizionali o rimedi naturali possono essere raccomandati dal veterinario per contribuire a ridurre il livello di stress del tuo gatto. Questi possono essere usati con o senza prescrizione di farmaci, a seconda della gravità del disturbo ossessivo-compulsivo del tuo gatto. Gli integratori calmanti possono includere triptofano, L-teanina, vitamine ed erbe. Alcuni veterinari hanno persino iniziato a raccomandare il CBD (cannabidiolo) a base di canapa negli animali con ansia. Si noti che questo NON è a base di marijuana, in quanto può essere tossico per i gatti.

I farmaci da prescrizione sono comunemente necessari per i gatti con DOC basso o medio. Questi farmaci alterano la chimica del cervello per ridurre lo stress e modificare il modello dei comportamenti disordinati.

Se il tuo gatto soffre di DOC, assicurati di rimanere in contatto con il tuo veterinario circa i progressi del tuo gatto. Non modificare o interrompere i farmaci senza prima discuterne con il veterinario. Sapere che i protocolli di trattamento potrebbero dover essere periodicamente adeguati. Assicurati di far sapere immediatamente al tuo veterinario se c’è un cambiamento nel comportamento del tuo gatto.

- Advertisement -