Se hai notato uno strano gatto nel tuo quartiere, potresti chiederti se si tratta di un gatto selvaggio contro un gatto randagio. Come puoi distinguere le due cose, specialmente se il tuo contatto è limitato o solo da una differenza? Ci sono segni rivelatori che rendono evidente se hai a che fare con un gatto selvatico o un gatto randagio, ma dovrai essere attento e percettivo.

È importante conoscere la differenza tra un gatto selvatico e un gatto randagio poiché il comportamento può variare ampiamente tra i due. Se hai il tuo amico felino con accesso all’aria aperta, capire se hai un gatto selvatico o semplicemente un gatto randagio in cerca di preda è una informazione importante per mantenere il tuo gattino sicuro e sano.

Cosa fare se hai trovato un gatto smarrito

Gatto selvaggio contro gatto randagio

È importante stabilire innanzitutto cosa definisce un gatto selvatico contro un gatto randagio. I due condividono un denominatore comune in quanto vivono all’aperto senza una cura umana coerente, ma c’è una distinzione importante.

UN gatto selvatico ha avuto poca o nessuna interazione con gli umani. In genere, i gatti selvatici nascono in una lettiera selvaggia o ai gatti randagi.

UN gatto randagio un tempo viveva con o attorno agli umani con cui interagiva regolarmente. Potrebbe essere stato un gatto domestico contemporaneamente o un gatto all’aperto con un proprietario. A causa della perdita o dell’abbandono, il gatto ha perso la connessione con il suo proprietario ed è considerato un randagio.

Sia i gattini selvatici che quelli randagi sono considerati gatti domestici, non animali selvatici. Tuttavia, la personalità e il comportamento di un gatto selvatico possono essere molto diversi da un gatto randagio.

Leggi di più  Il modo migliore per smaltire la lettiera per gatti

Come identificare un gatto selvaggio contro un gatto randagio

Ci sono sia caratteristiche fisiche che tendenze comportamentali che possono aiutarti a distinguere un gatto selvatico da un gatto randagio. Se un nuovo gatto è in agguato nel tuo quartiere, controlla i seguenti identificativi come primo passo per determinare se si tratta di un gatto randagio o di un gatto selvatico.

Caratteristiche fisiche

ferino gatti potrebbe avere un “orecchio a punta”, il che significa che la parte appuntita è stata tagliata. Questo viene fatto nelle normali procedure di trappola-ritorno-neutro per indicare che un gatto è stato sterilizzato.

Gatti randagi può sembrare particolarmente magro e non curato. Spesso i cacciatori inesperti possono avere difficoltà a cercare cibo. Inoltre, vengono spesso respinti dalle colonie di gatti selvatici e possono essere coinvolti in frequenti alterazioni.

Gatti selvatici, d’altra parte, sono esperti nel modo selvaggio. In genere sembrano sani, grazie alla loro attitudine alla vita all’aperto e alle abilità di caccia esperte.

Un orecchio con la punta rimossa è un segno rivelatore di un gatto selvatico. MHLRS / Getty Images

Comportamento

Gatti selvatici di solito non si avvicinerà mai a un essere umano. Mostrano un’enorme cautela ed evitano il contatto a tutti i costi. Anche il contatto visivo di un gatto selvatico è raro.

Gatti randagi sono noti per mostrare un comportamento più aperto nei confronti degli umani, incluso il contatto visivo e persino l’avvicinamento a un essere umano. In alcuni casi, sono stati conosciuti per sfregare contro una gamba di uno sconosciuto. Gli umani sono uno spettacolo familiare e una fonte nota di cibo per un gatto randagio.

Gatti selvatici in genere si muovono in modalità invisibile con il corpo accovacciato a terra, la coda in giù e gli occhi che scansionano rapidamente l’ambiente circostante.

Leggi di più  Come domare un gatto selvatico

Gatti randagi hanno maggiori probabilità di portare la coda in posizione verticale: nel linguaggio del corpo del gatto, ciò indica un’apertura da avvicinare. Spesso si muovono anche in una posizione più eretta.

Interagisci in sicurezza con i gatti selvatici e randagi

La linea di fondo quando si tratta di animali che non ti sono familiari è di essere cauti. Questo è il caso se hai a che fare con un gatto selvatico o randagio.

Fai attenzione al linguaggio del corpo del gatto e rispondi agli indizi secondo cui l’animale sta diventando eccessivamente stressato e impaurito o addirittura ostile. Come gatti domestici, sia i gatti selvatici che quelli randagi probabilmente rispondono in modo simile quando hanno paura. Stai attento a:

  • Hissing
  • Occhi socchiusi
  • Orecchie trattenute
  • Una coda eretta e setola
  • Capelli in piedi lungo la schiena

La linea di fondo

Il più importante fattore distintivo dei gatti selvatici rispetto ai gatti randagi riguarda la prospettiva del gatto sugli umani. I gatti selvatici mancano di socializzazione umana e per tutti gli scopi pratici sono considerati selvaggi. È molto, molto difficile acclimatare un gatto selvatico adulto alla vita come un gatto domestico, anche se potresti avere successo con l’alimentazione di un gatto selvatico e soddisfare i suoi bisogni fondamentali in quel modo.

Allo stesso tempo, come i gatti domestici, i gatti selvatici condividono molte somiglianze con i gatti tenuti come animali domestici. Tuttavia, dovresti sempre essere cauto quando ti avvicini a un animale sconosciuto, che si tratti di un gatto selvatico o di un gatto randagio.