Se hai deciso di aggiungere un camaleonte alla famiglia, hai molto da aspettarti, ma dovresti anche prepararti per un periodo di adattamento.

I camaleonti hanno esigenze uniche e particolari sia per il loro habitat che per la loro cura. Sono anche stressati abbastanza facilmente. Con pazienza e pianificazione, puoi rendere i primi 30 giorni con il tuo camaleonte nel modo più fluido possibile.

I camaleonti fanno buoni animali domestici?

Prima di portare a casa il tuo camaleonte

Trovare il posto giusto per il recinto del tuo camaleonte è una priorità assoluta. I camaleonti godono del calore della luce solare naturale, ma non apprezzano le correnti d’aria. Tuttavia, devi anche considerare le dimensioni della gabbia del camaleonte. Le configurazioni della custodia sono in genere 3 x 3 x 4 piedi o più grandi, il che significa che il tuo camaleonte richiederà uno spazio abbastanza ampio nella tua casa.

Questi rettili esotici richiedono una configurazione avanzata per ottenere le temperature, l’umidità e le condizioni corrette che soddisfano i loro gusti. La creazione di un habitat da zero può richiedere un po ‘di tempo, quindi è fondamentale sistemare completamente la loro gabbia prima di portare a casa il tuo camaleonte. Dovrai anche testare tutta l’attrezzatura tecnica per assicurarti che funzioni correttamente.

Una volta allestito l’habitat, far funzionare le lampade riscaldanti e i nebulizzatori o i sistemi di gocciolamento per aumentare la temperatura e l’umidità al livello richiesto. Mettere un camaleonte in una gabbia che non ha le giuste condizioni può portare rapidamente a problemi di salute e, se si sente già stressato per un nuovo ambiente, questo rende le condizioni adeguate ancora più importanti.

Giorno 1

Quando sei pronto per portare a casa il tuo camaleonte, è una buona idea avere l’habitat appannato e avere pronto cibo fresco e intestinale. Ciò eliminerà la necessità di disturbare l’ambiente mentre il tuo camaleonte si sistemerà.

Leggi di più  Come trovare un veterinario per il tuo camaleonte domestico

Non allarmarti se il tuo camaleonte si nasconde immediatamente o manca di colori vivaci. Questi rettili non si adattano al cambiamento facilmente, quindi dai loro tempo. Potresti trovarli a dormire per lunghi periodi.

Durante il sonno, il colore di un camaleonte è pallido e poco eccitante. Questo non significa che siano malati.

Dovresti mantenere l’ambiente adeguato alle giuste condizioni, ridurre al minimo il rumore e le attività principali in casa ed evitare la tentazione di provare a gestirli.

10 ° giorno

Entro il decimo giorno, il tuo camaleonte dovrebbe abituarsi alla sua nuova casa e all’ambiente circostante. Tuttavia, tieni presente che sono creature molto caute, quindi qualsiasi interazione dovrebbe essere eseguita lentamente e con pazienza.

A questo punto, potresti voler iniziare a nutrire manualmente per creare fiducia. Assicurati di tenere la mano a una distanza comoda dal tuo camaleonte per evitare che si sentano nervosi. Possono quindi scegliere di avvicinarsi se si sentono a loro agio. Se non ti piace tenere un insetto direttamente in mano, va bene anche un paio di pinze o pinzette.

Non essere deluso se il tuo camaleonte è troppo diffidente per prendere l’insetto all’inizio. Costruire la fiducia con questo timido rettile richiede pazienza. Lascia perdere il giorno e riprova il giorno successivo, senza forzare mai le cose. Alla fine, il tuo camaleonte scoprirà che la tua presenza significa cibo, non pericolo.

Anche se hai successo con l’alimentazione manuale, dovresti comunque evitare di maneggiare il tuo rettile in questa fase. I camaleonti sono animali da osservazione per cominciare, ed è molto importante evitare qualsiasi stress inutile durante il primo mese. Anche con buone intenzioni, afferrare il tuo camaleonte o costringerlo a venire da te spezzerà la fiducia che stai costruendo. Per loro, questo sembrerà solo un’azione predatoria.

Leggi di più  I camaleonti fanno buoni animali domestici?

Giorno 30

Con un mese intero nella loro nuova casa, molto probabilmente il tuo camaleonte sarà più a suo agio nell’esplorare l’ambiente circostante. E con un po ‘di diligenza, potrebbero persino mangiarti dalla tua mano!

La gestione regolare di un camaleonte non è una necessità e non dovrebbe essere forzata, ma se sono fiduciosi e si avvicinano attivamente a te, puoi iniziare a tentare più contatti. Di nuovo, devi permettere al camaleonte di venire da te nel suo tempo libero. Altrimenti, spezzerai solo la fiducia.

Per iniziare a lavorare verso un camaleonte addomesticato, lascia semplicemente aperta la porta della gabbia del camaleonte e posiziona un ramo vicino all’apertura. Ciò consentirà al camaleonte di esplorare l’esterno quando si sentirà pronto. Una volta che si sono sentiti a loro agio, prova a mettere la mano vicino al ramo. Non afferrare o cercare di costringere il tuo camaleonte sulla tua mano. Consenti loro di abituarsi alla tua mano. Potrebbero essere necessari molti tentativi prima che il tuo camaleonte sia abbastanza sicuro da salire sulla tua mano.

Una volta che si sono arrampicati volontariamente sulla tua mano, puoi ricompensare il tuo camaleonte nutrendogli di prelibatezze o portandolo in un luogo luminoso e soleggiato per vagare e crogiolarsi. Questo inizierà a collegare la gestione con le cose buone, incoraggiando il tuo camaleonte a uscire più prontamente.

Tieni presente che ogni camaleonte è diverso, quindi potresti arrivare a questo punto più velocemente di 30 giorni. D’altra parte, alcuni camaleonti sono molto cauti e potrebbero richiedere molto più tempo. Ognuno ha la sua personalità unica e alcuni tipi di camaleonte sono più suscettibili allo stress da cambiamenti ambientali e manipolazione.

Leggi di più  5 segni che il tuo camaleonte è malato

Anche se riesci a tenere in braccio il tuo camaleonte, è importante ricordare di non maneggiare questi rettili troppo spesso. I camaleonti sono creature solitarie che non godono di grandi quantità di manipolazione.

Aggiungere un camaleonte a casa tua è un’esperienza eccitante ma richiede un delicato periodo di adattamento. Queste incredibili creature sono animali domestici affascinanti, ma il passaggio a casa tua può essere stressante per queste timide creature. Con la preparazione e la pazienza, puoi rendere questa esperienza il più priva di stress possibile.

Ti interessano i rettili da tenere come animali domestici?

Articolo precedenteIl mio cane può mangiare gli spinaci?
Articolo successivoCome pulire la gabbia del tuo criceto