Una fotografia di un cavallo che di recente è diventato virale è intitolata “il cavallo più bello del mondo”. La bellezza, ovviamente, è soggettiva, e se questa didascalia suona vera per te dipende se si ammirano i cavalli Akhal-Teke.

Conosciuto come “il dono del deserto”, questa razza è stata sviluppata per resistenza e velocità. Alcuni equestri trovano la razza troppo erbacea, con una conformazione che non soddisfa gli standard di un buon cavallo. Altri li considerano il pezzo d’arte del mondo dei cavalli: elegante e grazioso nell’aspetto e nel passo. Qualunque sia la tua opinione, l’Akhal Teke è tra le razze a grandezza naturale più rare e più esotiche al mondo, e sta crescendo in popolarità. Fino a poco tempo fa, erano sconosciuti al di fuori della loro patria natia del Turkmenistan. Ora, tuttavia, esistono circa 3.500 cavalli Akhal Teke in tutto il mondo, con diverse centinaia solo nel Nord America.

Storia e origini di Akhal-Teke

L’Akhal-Teke è un’antica razza, probabilmente derivata da alcuni degli stessi antenati comuni della razza a sangue caldo più nota, l’araba. Si è sviluppato nel deserto di Kara Kum che copre la maggior parte del paese del Turkmenistan, dove questi cavalli hanno dovuto tollerare scarse risorse idriche e alimentari oltre a temperature estreme di caldo e freddo. Gli Akhal-Tekes vivevano a stretto contatto con i loro umani nomadi, ognuno dei quali era essenziale per la sopravvivenza dell’altro.

I primi allevamenti ufficiali di Akhal-Tekes furono avviati in Russia, a cui il Turkmenistan si unì alla fine degli anni ’80. I purosangue sono stati introdotti nelle linee di sangue con l’intenzione di migliorare la razza, ma lo sforzo non ha avuto successo.

L’interesse per questa razza (e per l’equitazione in generale) calava durante il tumulto che segnò i primi giorni della Russia sovietica, e il numero diminuì. Con l’ambiente di libero mercato degli ultimi decenni, tuttavia, più Akhal-Tekes vengono acquistati e allevati in un numero crescente di paesi.

Leggi di più  Recensione della lettiera per gatti Ultra Clumping del Dr. Elsey

Il nome della razza si riferisce sia alle sue origini che ai suoi allevatori. Akhal è un’oasi nelle montagne di Kopet Dag; i guerrieri turkmeni che allevavano i cavalli erano chiamati Akhal-Teke. I parenti più stretti della razza erano conosciuti come Massaget, Parthian, Nisean e Turkmene.

Tipo di corpo

L’Akhal-Teke ha un bell’aspetto e una muscolatura piatta. Il suo corpo, con la sua canna sottile e il petto profondo, è spesso paragonato a quello di un levriero o di un ghepardo. Il profilo del viso è piatto o leggermente convesso, anche se alcuni sembrano essere moose al naso. Può avere occhi quasi incappucciati o a forma di mandorla. Ha orecchie lunghe e sottili, una schiena lunga, spalle inclinate, una groppa piatta e un lungo set alto su un collo che può sembrare invertito rispetto alla maggior parte delle altre razze. La sua criniera e la coda tendono ad essere radi e multa, e potrebbe non avere il ciuffo. Nel complesso, questo cavallo elegante dà l’apparenza di razzie e resistenza. In effetti, essere spessi o molto erbosi è considerato un difetto.

Dimensione Akhal-Teke e durata della vita

L’Akhal-Teke è un cavallo alto, in genere in piedi tra 14,2 e 16,3 HH, e un peso compreso tra 900 e 1.000 sterline. L’aspettativa di vita media è di circa 20 anni.

L’Akhal-Teke è piuttosto strettamente allevato ed è un po ‘privo di diversità genetica. Questo rende la razza suscettibile a un certo numero di problemi di salute geneticamente portati, come ad esempio:

  • Malformazione vertebrale cervicale (CVM), nota anche come sindrome di Wobbler
  • Criptorchidismo (assenza di uno o entrambi i testicoli nello scroto, rendendo più difficile la sterilizzazione e talvolta causando altri problemi di salute e comportamentali)
  • Sindrome del puledro nuda (che causa la nascita dei puledri senza pelo, con anomalie dei denti e delle mascelle e la tendenza a sviluppare altri problemi con la digestione, il dolore e altro)
Leggi di più  Rassegna della lettiera del gatto del platino di arm & Hammer Clump & Seal

usi

Gli Akhal-Tekes furono originariamente usati dai tribù nomadi del Turkmenistan per il trasporto; la loro velocità e resistenza erano apprezzate durante i raid. Al giorno d’oggi, sono usati per il dressage, il salto ostacoli, le corse a lunga distanza e la guida di piacere. Nell’odierna Russia, un Akhal-Teke è uno status symbol, che significa ricchezza e reputazione.

Le caratteristiche positive della razza riecheggiano nel mondo dei cavalli. Più di 200 purosangue Akhal-Tekes furono spediti in Gran Bretagna nel 17 ° e 18 ° secolo per la riproduzione. I geni di circa il 15% di essi hanno contribuito alla composizione dei cavalli da corsa di oggi.

Colore e segni

Gli Akhal-Tekes hanno la pelle sottile e i loro cappotti sono molto sottili. Molti portano un gene per la diluizione della crema, che può risultare nei colori del palomino, del cremello e del mantello perlino. Alcuni cavalli hanno anche occhi blu pallidi. Tutti i colori e i modelli sono accettati nel registro di razza.

Caratteristiche uniche dell’Akhal-Teke

Una delle caratteristiche più distintive dell’Akhal-Teke è la brillante lucentezza metallica di alcuni individui. Questo perché i loro capelli mancano del centro opaco del tipico fusto del cavallo; occupare lo spazio è il midollo allungato, che è trasparente e rifrange la luce, dando origine al bagliore celebrato della razza.

La loro grazia è leggendaria tra i loro affezionati, che li premiano per le loro andature fluide e fluide. Notevole anche il temperamento Akhal-Teke. La lealtà è un tratto forte; molti proprietari li caratterizzano come cavalli “da una sola persona” intensamente dedicati. Mentre tendono ad essere molto sensibili, sono anche molto equilibrati e molto intelligenti.

Leggi di più  Respirazione rapida nei gatti

Il petto profondo di questo cavallo, che consente ampio spazio per l’espansione del polmone, gli conferisce una notevole resistenza. Nel 1935, una squadra di turkmeni cavalcò i loro Akhal-Tekes da Ashgabat a Mosca – un viaggio di 2.500 miglia – in 84 giorni; inclusi nella lunga escursione c’erano 235 miglia di deserto, che coprirono in tre giorni senza acqua.

Champion e Celebrity Akhal-Teke Horses

Lo stallone Akhal-Teke, Absent, vinse la medaglia d’oro nel dressage individuale alle Olimpiadi di Roma del 1960. Alla fine della sua carriera, aveva vinto cinque medaglie in tre Olimpiadi con tre piloti diversi.

Senetir è stato il primo stallone Akhal-Teke a essere stallone in America. È morto nel 1999.

L’Akhal-Teke è un simbolo nazionale del Turkmenistan e appare sullo stemma e sulla valuta del paese.

Il cavallo Akhal-Teke è giusto per te?

Questa è una razza straordinariamente dura, che si è adattata alle condizioni difficili della sua terra d’origine. Fa bene in quasi ogni clima. Un giro calmo, a testa bassa, l’Akhal-Teke è sempre vigile ma non agitato, quindi è adatto ai principianti. Alcuni proprietari dicono che questi cavalli sono i cani di famiglia del mondo dei cavalli, esibendo grande affetto e attaccamento. 

Più razze di cavalli

Se sei interessato a razze simili, dai un’occhiata a:

  • Profilo di razza araba
  • Profilo di razza purosangue