Il linfedema è una condizione medica in cui la ritenzione idrica localizzata e il gonfiore dei tessuti sono causati da un sistema linfatico compromesso. Il gonfiore può interessare uno o più arti e in genere inizia alla fine dell’arto e si sposta lentamente verso l’alto. Il più delle volte, la causa del linfedema del tuo animale domestico è causata da un’altra malattia o lesione. Ad esempio, il gonfiore del viso potrebbe essere una reazione allergica a un morso di insetto. Può essere primario o secondario. Il linfedema primario o congenito è di solito presente alla nascita o all’età di diversi mesi.

Che cos’è il linfedema?

Il sistema linfatico è costituito da vasi linfatici che filtrano il sangue, raccolgono la linfa (un fluido acquoso contenente globuli bianchi) e drenano il liquido in eccesso dai tessuti. Le quattro principali funzioni del sistema linfatico comprendono la rimozione di un fluido tissutale eccessivo, il trasporto di materiale di scarto nel sangue, la filtrazione del fluido linfatico dai linfonodi e il trasporto di grandi proteine ​​nel flusso sanguigno.

Il linfedema è un sintomo di una condizione medica nei cani causata da un sistema linfatico compromesso. Il linfedema è una raccolta di liquido linfatico nei tessuti del corpo a causa dell’ostruzione all’interno del sistema linfatico. A causa di danni o ostruzioni nel sistema linfatico, si verifica un accumulo di liquido con conseguente gonfiore delle zampe del cane o di altre parti del corpo, inclusi viso e addome.

Le cause del linfedema possono derivare da una malattia cronica o da una condizione acuta come una lesione. Può anche essere una condizione secondaria derivante da un’altra malattia o può essere la malattia primaria. Tuttavia, con un disturbo linfatico primario, i sintomi sono di solito notati in un cane quando sono cuccioli di età inferiore ai due mesi. Il segno più comune ed evidente del linfedema è il gonfiore di una o tutte le estremità o dell’addome.

Leggi di più  Ictus nei cani

Segni di linfedema nei cani

L’ostruzione del flusso del flusso del fluido linfatico provoca la sua raccolta nei tessuti del corpo. Sebbene interna, questa raccolta di liquidi alla fine diventerà visibile all’esterno del corpo. I segni visibili di gonfiore includono regioni del corpo come:

  • Gambe (di solito inizia dalla zampa)
  • Il petto
  • Addome
  • Estremità (orecchie o coda)

Il cane può eventualmente presentare altri sintomi causati dalla ritenzione idrica negli arti gonfi. Questi sintomi includono:

  • zoppaggine
  • Dolore
  • letargo
  • Scolorimento della pelle (nella regione del corpo interessata)
  • Ritardata guarigione

Cause del linfedema

Il linfedema nei cani può essere un difetto congenito o ereditario, questo è chiamato linfedema primario. In questi cani, i normali vasi linfatici o tessuti possono essere completamente assenti o ridotti.

Il linfedema può verificarsi in qualsiasi cane ma le razze che sono più predisposte ad esso sono Borzoi, Bulldogs, Poodles, Labrador Retriever, German Shorthaired Pointers e Old English Sheepdogs.

Il linfedema secondario può essere causato da disturbi cardiaci, traumi, tumori o infezioni. Alcuni di questi problemi comportano un’eccessiva produzione di liquidi che travolge il sistema di drenaggio linfatico. Se si verificano danni al sistema linfatico a causa di traumi, interventi chirurgici, radioterapia, infezione o cancro, anche la capacità di trasportare efficacemente i liquidi.

Diagnosi di linfedema nei cani

Se temi che il tuo cane possa avere un linfedema, è importante consultare un veterinario.

Il veterinario inizierà eseguendo un esame approfondito e ottenendo una storia sul tuo cane. Quando dai la storia sul tuo cane, assicurati di includere se hai dato al tuo cane farmaci o nuovi alimenti perché il gonfiore può essere correlato a un’allergia.

Leggi di più  Pythiosi (infezione da muffe d'acqua) nei cani

Molto probabilmente il veterinario eseguirà una serie di test diagnostici per escludere le cause più comuni di gonfiore dei tessuti come malattie cardiache, traumi o infezioni e per formulare una diagnosi. Questi probabilmente includeranno un conteggio completo delle cellule del sangue, test per le infezioni trasmesse da zecche e malattie cardiache, valutazioni delle funzioni epatiche, renali e pancreatiche, test elettrolitici per verificare la disidratazione, esami del sangue per escludere malattie che causano la perdita di proteine ​​e ricerca per evidenza di infezione e cancro e un ago aspirato sottile della zona interessata o dei linfonodi vicini. Un aspirato ad ago sottile (FNA) viene eseguito raccogliendo le cellule dalla crescita su un ago e quindi trasferendole in una diapositiva per guardare al microscopio. È minimamente invasivo e può essere fatto lo stesso giorno dell’esame iniziale. Se l’FNA non rivela cellule cancerose o infiammatorie, si possono raccomandare radiografie e / o ultrasuoni. Le radiografie dell’arto interessato possono essere raccomandate se si sospetta un trauma. I raggi X e / o l’imaging ad ultrasuoni dell’addome e del torace possono essere eseguiti per valutare il cuore e lo schermo per il cancro.

Se si sospetta fortemente il linfedema, si può prendere in considerazione la linfangiografia. In questa procedura, il colorante viene iniettato sotto le aree gonfie e il flusso viene osservato attraverso i raggi X video (fluoroscopia) o una serie di raggi X fissi. La linfangiografia viene spesso eseguita presso strutture veterinarie di riferimento.

Trattamento

A meno che non venga diagnosticata una condizione di base corretta, il linfedema non è considerato curabile. Se il veterinario trova la causa sottostante ed è curabile, ad esempio allergia o infezione, tratterà la causa e il gonfiore si risolverà con il trattamento.

Leggi di più  Alopecia a diluizione del colore nei cani

Il riposo del cane e il massaggio dell’arto interessato possono migliorare la circolazione linfatica. In alcuni cani, è necessario l’uso di impacchi di pressione a lungo termine e terapia fisica. Gli antibiotici sono usati per trattare le infezioni secondarie. La chirurgia può essere tentata in alcuni casi, sulla base dei risultati della linfangiografia.

Recupero del linfedema nei cani

Non esiste una cura per il linfedema, ma se la causa sottostante viene trovata e trattata, la condizione può risolversi con il trattamento. In caso di linfedema congenito, diverse forme possono essere fatali per il cane. Continua a guardare il tuo cane per le complicazioni o il ritorno del linfedema e visita il veterinario come raccomandato.