G-KC4KM98SK4

I cani possono mangiare i cereali?

I cereali sono un alimento facile ed economico per la prima colazione, quindi, sia che sgranocchi una marca nutriente di fiocchi o crusca, sia che si tratti di un dolce preferito dai bambini carico di zuccheri, potrebbe chiedersi se è sicuro condividere il pasto mattutino con il suo cane.

I cani possono mangiare i cereali?

Per quanto riguarda i cereali, non c’è una regola ferrea sul consumo da parte dei cani, perché ogni varietà contiene ingredienti diversi. Tuttavia, mentre può andare bene che il suo bambino porti di nascosto al suo amico a quattro zampe una manciata di Cheerios ogni tanto, i cereali che contengono ingredienti potenzialmente tossici per i cani, come il cioccolato, l’uvetta o le noci, sono sempre un no-no.1

Se vuole offrire al suo cane dei cereali, questi devono sempre essere somministrati con molta moderazione e deve attenersi a varietà a basso contenuto di zucchero e cereali integrali, che hanno un valore nutrizionale maggiore e meno dolci e riempitivi. Questi tipi di cereali possono anche avere alcuni benefici per la salute del suo cane, come ad esempio aiutare a ridurre la pressione sanguigna e il colesterolo e persino aumentare l’energia del suo cane.

Attenzione

I proprietari di cani devono essere consapevoli che l’elevato contenuto di fibre di alcuni dei cereali più sani potrebbe non essere facilmente digeribile per tutti i cani.

Se il suo cane trangugia qualche pezzo di cereale caduto per terra al momento della colazione, probabilmente va bene; ma per la maggior parte del tempo, dovrà offrire cereali secchi, perché i latticini come il latte non sono graditi a tutti i cani e, con l’età, la loro tolleranza ai latticini e al lattosio continua a diminuire.2

Leggi di più  Keeshond: Caratteristiche della razza e cura del cane

I cereali sono salutari per i cani?

Sebbene ci siano alcuni cereali che sono considerati nutrienti sia per gli umani che per i loro cani, per la maggior parte, i cereali non hanno lo stesso potere nutrizionale per il suo cane. Tuttavia, alcuni tipi di cereali, come la farina d’avena (preparata con acqua), possono essere occasionalmente raccomandati dai veterinari per aiutare il cane a risolvere problemi digestivi come la stitichezza e possono essere serviti come una rara leccornia, con la benedizione del veterinario.

Inoltre, anche se molti cereali sono arricchiti con vitamine e minerali considerati benefici per gli esseri umani, il suo cane dovrebbe mangiare molti cereali perché queste vitamine e minerali abbiano un impatto – e non sarebbe mai una buona idea offrire al suo cane una quantità significativa di cereali, anche se si tratta di una varietà “sana”, a causa dell’elevato rischio di problemi di stomaco. Anche se alcuni cereali possono essere offerti occasionalmente, i cereali non dovrebbero mai sostituire la dieta regolare del suo animale, perché il loro elevato contenuto di cereali non è particolarmente nutriente per i cuccioli. Molti cereali, inoltre, tendono ad essere trattati con additivi che rendono la prima colazione molto meno nutriente sia per gli esseri umani che per i loro simili canini.

La buona notizia è che, dal momento che la maggior parte dei cereali è relativamente povera di grassi e calorie, non è probabile che favorisca l’aumento di peso del suo animale domestico, a patto di offrire i cereali con moderazione.

I pericoli dei cereali per i cani

Quando si tratta di cereali ad alto contenuto di zucchero, o di marche che contengono cioccolato o altri ingredienti tossici come l’uvetta o le noci, queste varietà dovrebbero essere sempre off-limits per il suo animale domestico. Esempi di cereali non solo non salutari, ma potenzialmente pericolosi per il suo cane sono quelli che hanno più di 10 grammi di zucchero per porzione, e anche questa quantità può essere eccessiva. I cereali zuccherati possono causare sintomi di difficoltà digestive nel suo animale, come la diarrea, mentre il consumo di cereali contenenti cioccolato o uvetta potrebbe essere potenzialmente letale.

Leggi di più  I gamberi fanno male ai cani?

Il consumo a lungo termine di cereali zuccherati potrebbe anche causare obesità nel suo animale, oltre ad aumentare il rischio di malattie gravi come la pancreatite. Proprio come gli esseri umani, un eccesso di zucchero può anche causare problemi dentali nei cani, tra cui la carie e la perdita dei denti, e i cereali sono spesso colpevoli della carie dentale perché le marche più dolci possono diventare appiccicose e aggrapparsi ai denti del cane.

A seconda delle dimensioni del suo animale e del cereale in questione, c’è anche la possibilità che questo popolare alimento per la colazione possa rappresentare un rischio di soffocamento. A volte i pezzi di cereali possono agglomerarsi, soprattutto se sono già stati inzuppati nel latte, il che può essere difficile da inghiottire per il suo cane, oltre ad avere il potenziale di rimanere incastrati nel suo tratto digestivo.

- Advertisement -