GattiAlimentazione e cibo per gattiI gatti possono mangiare il formaggio?

I gatti possono mangiare il formaggio?

Il formaggio è un alimento base nella maggior parte delle case. In effetti, è così comune che alcuni proprietari di animali domestici lo usano per nascondervi i farmaci per animali. Ma i gatti possono mangiare il formaggio?

Il formaggio è sicuro per i gatti?

I gatti sono carnivori obbligati, il che significa che hanno bisogno di proteine animali per ottenere tutti i nutrienti necessari. Questo non significa però che mangino solo carne. Infatti, uno studio ha dimostrato che i gatti domestici hanno una dieta giornaliera composta dal 52% di proteine, dal 36% di grassi e solo dal 12% di carboidrati1. Quindi è chiaro che mangiano altre cose oltre alla carne. Ma questo significa che possono e devono mangiare il formaggio?

Il formaggio, come tutti i prodotti caseari, contiene lo zucchero del latte, il lattosio. Quando i gattini nascono, hanno gli enzimi adatti per digerire questi zuccheri, poiché vivono con il latte della madre per i primi mesi di vita. Quando vengono svezzati, la produzione di lattulosio, l’enzima necessario per digerire il lattosio, inizia a diminuire. Infatti, quando la maggior parte dei gattini raggiunge l’età di un anno, smette di produrlo del tutto.2 Ciò significa che la maggior parte dei gatti adulti non è in grado di digerire il lattosio.

Quando un gatto adulto consuma qualcosa con lattosio, invece di essere digerito, il lattosio viene fermentato nell’intestino. Questo può causare gonfiore e flatulenza. Inoltre, l’acqua viene aspirata nell’intestino anziché uscire, causando diarrea.2

È importante notare che la risposta del tratto gastrointestinale del gatto ai latticini non è la stessa cosa di un allergene alimentare vero e proprio. Quando un gatto ingerisce un alimento a cui è allergico, la risposta fisiologica è immunomediata.3 Quando un gatto mangia i latticini, non ha disturbi gastrointestinali a causa di un’allergia alimentare, ma perché semplicemente non riesce a digerirli.4

Leggi di più  Quali ingredienti del cibo per gatti devo cercare?

Con quale frequenza i gatti possono mangiare il formaggio?

Il formaggio, come tutti i latticini, contiene lattosio, anche se non in concentrazioni così elevate come il latte vero e proprio. Ciò è dovuto al modo in cui il formaggio viene prodotto. La produzione del formaggio prevede la separazione della cagliata, che viene utilizzata per fare il formaggio, dal siero. Il siero contiene la maggior parte del lattosio, ma una parte è ancora presente nella cagliata.

Il latte vaccino, che sia intero, al due per cento, all’uno per cento o scremato, ha tra i nove e i 14 grammi di lattosio. Il formaggio americano pastorizzato e lavorato, invece, ha solo tra 0,5 e 4 grammi. Quindi, anche se i gatti non possono digerire il formaggio, possono tollerarlo in piccole quantità, o abbastanza da poter usare il formaggio per nascondere i farmaci.

Un’altra cosa da tenere presente è che il formaggio è un alimento molto calorico, e una piccola quantità può finire per soddisfare il fabbisogno calorico del suo gatto per l’intera giornata! Dal momento che l’obesità degli animali domestici è un problema enorme, non dimentichi di considerare le calorie del formaggio quando valuta se è il caso di somministrarlo o meno al suo gatto.

E il formaggio non a base di latte?

Man mano che l’alimentazione a base vegetale diventa più popolare nella cultura umana, ci sono sempre più alternative al formaggio disponibili sul mercato. Potrebbe essere tentato di provare il formaggio non lattiero-caseario per il suo gatto, come modo per aggirare la questione del lattosio, ma in realtà potrebbe non essere meglio.

Alcuni formaggi, sia lattiero-caseari che non lattiero-caseari, possono contenere anche erbe che possono essere più preoccupanti del semplice lattosio. In alcune varietà di formaggio possono essere incorporati elementi come l’aglio e la cipolla, che possono essere tossici per i gatti.5 Inoltre, i formaggi non caseari possono contenere più oli e grassi rispetto ai formaggi caseari standard. I cibi grassi possono portare ad un aumento di peso e possono anche causare disturbi gastrointestinali, inclusa la pancreatite.6

Leggi di più  Come scegliere le marche di alimenti sani per gatti

Cosa fare se il gatto mangia troppo formaggio?

Se il suo gatto riesce a mangiare più di qualche bocconcino di formaggio, non si preoccupi ancora. Monitorare il suo gatto per i segni gastrointestinali, come la diarrea e la diminuzione dell’appetito.7 Se teme che abbia mangiato troppo formaggio, contatti il suo veterinario di fiducia o un numero verde per i veleni per animali domestici, come l’ASPCA Pet Poison Control.

Faccia sapere che tipo di formaggio ha mangiato il suo gatto e una stima approssimativa della quantità che pensa abbia mangiato. Saranno in grado di fornire indicazioni più precise su cosa tenere d’occhio, se è necessaria un’assistenza medica veterinaria e quale trattamento dovrebbe comportare.

Quindi, anche se alcuni gatti possono tollerare il formaggio, dovrebbero consumarlo solo in piccole quantità. L’utilizzo come ricompensa di alto valore per la somministrazione di farmaci o anche per l’addestramento va bene, ma non deve essere un punto fermo della loro dieta, né una leccornia da somministrare in quantità elevate.

Fonti dell’articolo Point Pet utilizza solo fonti di alta qualità, compresi gli studi sottoposti a revisione paritaria, per supportare i fatti contenuti nei nostri articoli. Legga il nostro processo editoriale per saperne di più su come controlliamo i fatti e manteniamo i nostri contenuti accurati, affidabili e degni di fiducia.

  1. Plantinga, Esther A et al. Stima del profilo nutrizionale della dieta dei gatti selvatici in libertà: possibili implicazioni per la nutrizione dei gatti domestici. The British journal of nutrition vol. 106 Suppl 1 (2011): S35-48. doi:10.1017/S0007114511002285

  2. Nikolaevna KM. Manifestazioni cliniche e morfologiche dei disturbi del tratto gastrointestinale dei gatti con consumo regolare di lattosio. Bioscienze Biotecnologie Ricerca Asia. 2019;16(4):853-856, doi:10.13005/bbra/2803

  3. Allergie alimentari nei gatti. Ospedali per animali VCA.

  4. Nutrizione – Linee guida generali per l’alimentazione dei gatti. Ospedali per animali VCA.

  5. Rischi domestici – Rischi tossici per i gatti. Ospedali Animali VCA.

  6. Pancreatite felina. Cornell School of Veterinary Medicine.

  7. Alimentazione del gatto. Cornell University College of Veterinary Medicine.

Leggi di più  Taurina per i gatti
- Advertisement -