G-KC4KM98SK4

Il mio pesce Betta è troppo grasso?

La condizione corporea di tutti gli animali domestici ha un’influenza molto importante sulla salute e sul benessere generale. I pesci non fanno eccezione alla regola. L’obesità nei pesci da compagnia può essere un problema critico, e anche se le loro articolazioni sono a posto, il grasso interno che ostruisce vari organi può essere un serio problema di salute. Ma come si fa a capire se il suo betta è troppo grasso o troppo magro?

Perché i Betta ingrassano?

Come tutti gli animali domestici, i betta dipendono dall’uomo per la loro alimentazione quotidiana. Internet è pieno di informazioni contrastanti su quanto, quanto spesso e quale cibo dare al suo betta. Abbiamo tagliato la strada alla disinformazione per darle la verità sull’alimentazione dei betta da parte di un veterinario acquatico certificato con oltre 8 anni di esperienza nella salute e nel benessere dei pesci da compagnia.

I betta ingrassano quando assumono troppe calorie e non ne bruciano abbastanza nuotando. Possono ingrassare anche ingerendo la giusta quantità di calorie, ma troppe calorie provengono dai grassi e non abbastanza dalle proteine. Le proteine sono l’ingrediente più importante nella dieta di un pesce e assicurarsi che il suo pesce riceva tutti gli aminoacidi essenziali dalle proteine è fondamentale per la sua salute.

Troppe leccornie, o alimenti ad alto contenuto di proteine o grassi senza un profilo nutrizionale equilibrato, possono anche contribuire all’obesità dei betta. Anche se in natura possono mangiare più alimenti, i betta in cattività hanno uno stile di vita molto diverso e sono più sedentari rispetto ai pesci in natura.

I betta possono anche ingrassare se il loro metabolismo è troppo lento a causa dell’acqua fredda. I Betta sono pesci tropicali e richiedono temperature dell’acqua intorno ai 78-82F (25-28C). Se l’acqua è troppo fredda, i suoi pesci non possono digerire correttamente il cibo. Questo può anche causare letargia, poiché i suoi pesci non avranno abbastanza energia per nuotare.

Leggi di più  I cambi d'acqua massicci possono uccidere i pesci?

Come quantificare le condizioni corporee dei Betta

Come posso capire se il mio betta è troppo grasso? Si tratta del punteggio della condizione corporea, un metodo simile a quello per determinare se il gatto o il cane sono troppo grassi o troppo magri, ma con alcune differenze. Nei pesci, la condizione corporea generale deve essere determinata da una vista dorsoventrale, ovvero guardando la parte superiore del pesce.

Osservi dove il corpo del suo betta incontra la testa. La testa e le spalle dovrebbero avere la stessa circonferenza. Gli organi interni del suo pesce si trovano nella cavità celomica, appena dietro la testa, e terminano a circa metà o 2/3 del corpo verso la coda. Un betta in buone condizioni fisiche dovrebbe avere una forma a siluro, con un assottigliamento graduale dalla testa alla coda, e se la pancia del suo betta sporge oltre la circonferenza della testa, il suo betta è in sovrappeso. Se il corpo del suo betta si assottiglia notevolmente dietro la testa, il suo betta è troppo magro.

Da una visione dall’alto verso il basso, questo betta ha una condizione corporea ottimale in cui le spalle e la testa hanno la stessa larghezza, poi il corpo si assottiglia lentamente.

JAKKAPAN PRAMMANASIK/Getty Images

Trattamento

Dopo aver determinato le condizioni corporee del suo betta o aver ricevuto una diagnosi da un veterinario acquatico, inizi con alcuni semplici cambiamenti nella dieta. Dovrebbe nutrire il suo betta due volte al giorno, poiché si tratta di pesci tropicali in un acquario riscaldato. Somministri un alimento per betta che riporti sull’etichetta un contenuto di circa il 35-42% di proteine1 e il <10% di grassi. Dovrebbe somministrare una quantità di pellet per pasto tale da rientrare teoricamente in uno dei bulbi oculari del betta. Il pesce dovrebbe essere in grado di consumare tutto il cibo somministrato in 3-5 minuti per ogni pasto, senza avanzi di cibo dopo questo tempo.

Leggi di più  Lymphocystis nei pesci

I bocconcini ad alto contenuto proteico, come i vermi di sangue o i gamberetti in salamoia, dovrebbero essere somministrati solo 1-2 volte a settimana.

I Betta alimentati in modo eccessivo e/o tenuti in ambienti inadeguati possono essere soggetti a impatti. Si tratta di un problema di salute molto serio, con opzioni di trattamento limitate. Se il suo pesce non emette feci o inizia a sviluppare idropisia, ovvero una malattia renale, contatti il suo veterinario acquatico il prima possibile. Si assicuri di monitorare la qualità dell’acqua per mantenere il suo betta in condizioni ideali.

Come prevenire i Betta grassi

Il miglior metodo di prevenzione consiste nell’informarsi sull’allevamento e sull’alimentazione corretta dei betta prima dell’acquisto. Piuttosto che prendere quello che costa meno sullo scaffale del negozio di animali, si prenda del tempo per esaminare i profili nutrizionali sulle confezioni di cibo per pesci e prenda la decisione migliore per il suo pesce.

Si assicuri di sostituire regolarmente il cibo del suo betta. È quasi impossibile che un pesce finisca un intero contenitore di cibo per betta in un tempo adeguato. Dopo 6 mesi, il cibo del suo pesce ha perso la maggior parte del contenuto di vitamine idrosolubili, compresa la vitamina C. Sostituisca il cibo del suo pesce ogni 6 mesi per una salute ottimale.

Controlli la quantità di cibo che il suo pesce riesce a mangiare in 3-5 minuti, due volte al giorno, e gli dia solo quella quantità di cibo. La quantità può essere regolata in base alle sue condizioni corporee, descritte sopra. Si assicuri che non stia mangiando troppo. I pesci sovrappeso avranno una vita più breve.

Leggi di più  Che cosa fare quando il suo pesce Betta non fa la cacca?

Cosa succede se il mio Betta è troppo magro?

Se il suo pesce è troppo magro, inizi ad aumentare la sua dieta. All’inizio potrebbe voler somministrare pasti più piccoli e frequenti, se il suo pesce fa fatica a nuotare. Cerchi di somministrare pellet che affondano, in modo che il suo pesce non debba spendere calorie aggiuntive per inseguire il cibo.

Si assicuri che la sua dieta abbia i livelli nutrizionali appropriati (35-42% di proteine e <10% di grassi) e che sia stata aperta negli ultimi 6 mesi per un contenuto vitaminico ottimale.

Se sta seguendo una dieta adeguata e il suo pesce non aumenta di peso, deve consultare il suo veterinario acquatico. In caso di cattiva alimentazione, vi è una maggiore probabilità di malattie, come un’infezione da micobatteri.

Fonti dell’articolo Point Pet utilizza solo fonti di alta qualità, compresi gli studi sottoposti a revisione paritaria, per supportare i fatti contenuti nei nostri articoli. Legga il nostro processo editoriale per saperne di più su come verifichiamo i fatti e manteniamo i nostri contenuti accurati, affidabili e degni di fiducia.

  1. James, Raja e Kunchitham Sampath. “Effetto delle diete a base di proteine animali e vegetali sulla crescita e sulla fecondità dei pesci ornamentali, Betta splendens (Regan)” (2003).

- Advertisement -