Lo shock anafilattico può verificarsi in un cane a causa dell’ipersensibilità del corpo a un allergene. Questo tipo di reazione estrema può essere letale se non trattato immediatamente. Sapere come prepararsi nel caso in cui il tuo cane subisca uno shock anafilattico e come potenzialmente evitarlo del tutto può salvare la vita del tuo cane.

Che cos’è lo shock anafilattico nei cani?

Lo shock anafilattico è anche noto come anafilassi ed è una grave reazione allergica a un allergene o antigene. È una reazione eccessiva del sistema immunitario del cane a un allergene e si ritiene che abbia anche una ragione ereditaria o familiare per verificarsi.

Se un cane è allergico a qualcosa e ha esposizione a quell’allergene, il suo corpo risponderà rilasciando microscopici mastociti che contengono istamina. Di solito una reazione allergica è localizzata e non influisce su tutto il corpo, quindi questi mastociti causano solo infiammazione e gonfiore della pelle e di altri luoghi. Ciò provoca arrossamento e prurito comunemente osservati con allergie e gonfiore del viso da una puntura d’ape. Ma nello shock anafilattico, questi mastociti rilasceranno anche l’istamina in tutto il corpo causando una reazione sistemica o dell’intero corpo all’allergene. Nella maggior parte degli animali, i polmoni sono colpiti da shock anafilattico e causa difficoltà respiratorie, ma nei cani il fegato è l’organo principale compromesso da questa reazione. Per fortuna, l’anafilassi non è così comune come una semplice reazione allergica localizzata.

Poiché lo shock anafilattico è una reazione allergica così estrema, i sintomi e i segni di questo problema sono più di un semplice prurito e gonfiore.

Segni di shock anafilattico nei cani

  • Diarrea
  • vomito
  • sbavando
  • Gengive pallide
  • Gambe fredde
  • Convulsioni
  • Coma
Leggi di più  Che cos'è il cane che tende?

L’anafilassi colpisce principalmente il fegato di un cane, quindi poiché il fegato svolge un ruolo importante nel sistema digestivo, i segni gastrointestinali sono visti entro pochi secondi o minuti dall’esposizione a un antigene. Grave diarrea, vomito e sbavatura sono più evidenti e si verificano abbastanza improvvisamente. Se sollevi il labbro del tuo cane, potresti anche vedere delle gengive pallide se è sotto shock a causa della cattiva circolazione sanguigna. Gli arti freddi sono un altro segno di cattiva circolazione sanguigna e se questa grave reazione allergica viene ignorata, convulsioni, coma e infine la morte possono verificarsi senza trattamento.

Cause di shock anafilattico nei cani

Qualsiasi esposizione a un allergene o antigene può provocare shock anafilattico se un cane è gravemente allergico ad esso ma le seguenti cose sono i tipi di allergeni più comunemente visti.

  • Punture di insetti: Vespe, formiche di fuoco e le punture di api di solito causano solo arrossamenti e gonfiori nel sito della puntura o del morso, ma se un cane è gravemente allergico a loro, può verificarsi anafilassi.
  • Proteine ​​alimentari: Le vere allergie alimentari sono in realtà molto rare ma quando un cane è allergico a un alimento, è il componente proteico che può causare shock anafilattico.
  • farmaci: Se il tuo cane ha un’allergia a un farmaco e lo assume, può verificarsi anafilassi.
  • Vaccini: Analogamente ai farmaci, alcuni cani possono reagire negativamente ai vaccini. I vaccini contengono ingredienti diversi che possono causare anafilassi nei cani.
  • Trasfusioni di sangue: L’immunoglobulina E (IgE) e i mastociti nel sangue somministrati a un cane che necessita di una trasfusione di sangue possono causare shock anafilattico se il corpo reagisce negativamente ad esso.
Leggi di più  Perché il mio cane russa?

Trattamento di shock anafilattico nei cani

È necessario un trattamento immediato dello shock anafilattico per prevenire gravi complicazioni come convulsioni, coma e morte. La difenidramina (Benadryl®) può essere somministrata a casa se si sospetta che il cane abbia una reazione allergica o si stia verificando anafilassi, ma deve essere portato da un veterinario in caso di emergenza. Se un pungiglione di insetti è la causa dello shock anafilattico, sarà necessario rimuoverlo, ma per trattare lo shock anafilattico potrebbero essere necessari steroidi ad azione rapida, antistaminici, epinefrina, fluidi IV e altri farmaci. Questa è una condizione pericolosa per la vita, quindi non dovresti mai aspettare e vedere se il tuo cane migliora senza cure veterinarie se sospetti che il cane stia vivendo un’anafilassi.

Come prevenire lo shock anafilattico nei cani

Se sai a cosa è allergico il tuo cane, la cosa migliore che puoi fare per prevenire lo shock anafilattico è tenere il tuo cane lontano da quello specifico allergene. Se non sai a cosa è allergico il tuo cane, monitoralo attentamente quando viene esposto a nuovi alimenti, farmaci e vaccini per assicurarti che non vi siano segni di anafilassi. Evita al meglio le colline di formiche e gli insetti pungenti mentre sei fuori e mantieni la difenidramina a portata di mano a casa in caso di esposizione ad allergeni. Il veterinario può fornirti istruzioni su quanto somministrare al tuo cane specifico, ma un evento di shock anafilattico richiederà comunque cure veterinarie immediate con farmaci iniettabili ad azione rapida.